Skip to main content

Development of improved perennial non-food biomass and bioproduct crops for water stressed environments

Article Category

Article available in the folowing languages:

Colture migliorate per la biomassa non alimentare

Un’iniziativa dell’UE sta usando delle soluzioni basate sulla scienza per fornire una biomassa non alimentare che non sia in competizione con la produzione alimentare o che metta ulteriore pressione su preziose risorse idriche.

Cambiamento climatico e Ambiente

Il consorzio, che comprende partner accademici e piccole aziende, studierà nuovi materiali vegetali migliorati per usi non alimentari adatti ad ambienti con scarsa disponibilità idrica in Europa. Le competenze nel campo della ricerca del gruppo spaziano da scienza fondamentale e sequenziamento molecolare a miglioramento e selezione tradizionale e molecolare delle piante e loro propagazione. L’obbiettivo del progetto WATBIO (Development of improved perennial non-food biomass and bioproduct crops for water stressed environments) è quello di studiare un miglioramento accelerato per la resistenza alla siccità in tre nuove colture non alimentari. Queste sono gli alberi di pioppo (Populus), l’erba elefantina (Miscanthus) e un tipo di pianta erbacea sempreverde chiamata canna comune (Arundo donax). Per il pioppo e l’erba elefantina, i ricercatori produrranno nuovo germoplasma con una migliore resistenza alla siccità. Per la canna comune, i ricercatori determineranno la sua diversità genetica e svilupperanno degli strumenti per il miglioramento e la selezione. I partner del progetto useranno un approccio innovativo basato su una tecnologia di sequenziamento di prossima generazione. Essa verrà usata per identificare singole associazioni gene-tratto per la resistenza alla siccità e per catturare variazioni genetiche naturali e diversità allelica. Questi tratti verranno messi in collegamento con le sottostanti vie fondamentali per geni, proteine e metaboliti. L’obbiettivo del progetto è quello di sviluppare una strada più veloce per produrre nuovo germoplasma con una migliore resistenza alla siccità. Allo stesso tempo, verranno mantenute la produttività e la qualità della biomassa in terreni marginali poveri di acqua in ambienti ritenuti non adatti per coltivare colture alimentari. WATBIO aiuterà a promuovere la competitività europea attraverso workshop, seminari e scambi di ricercatori per formare la prossima generazione di professionisti multidisciplinari nel campo della produzione di colture per la biomassa su terreni marginali.

Parole chiave

Biomassa non alimentare, colture, produzione alimentare, ambienti con scarsa disponibilità idrica, resistenza alla siccità

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione