Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Una nuova ricerca individua le condizioni che inibiscono la progressione della malattia da HIV verso l'AIDS

Un nuovo studio, a cura di ricercatori tedeschi, fornisce stime sul probabile successo dei farmaci per il trattamento dell'AIDS attualmente in corso di sviluppo, indicando altresì quali fattori della dinamica dell'HIV sia necessario eliminare al fine di giungere ad una cura ef...

Un nuovo studio, a cura di ricercatori tedeschi, fornisce stime sul probabile successo dei farmaci per il trattamento dell'AIDS attualmente in corso di sviluppo, indicando altresì quali fattori della dinamica dell'HIV sia necessario eliminare al fine di giungere ad una cura efficace dell'HIV/AIDS. I ricercatori hanno elaborato un sistema di simulazione al computer per tracciare l'interazione "preda-predatore" tra i virus ed il sistema immunitario. Lo studio contribuisce quindi ad una migliore comprensione delle condizioni che rallentano la progressione del virus verso l'AIDS e dello stadio in cui si può sconfiggere l'HIV con la massima efficacia. "I risultati della nostra ricerca costituiscono un passo avanti nella comprensione delle condizioni che favoriscono la non progressione verso l'AIDS, suggerendo che la vaccinazione e il blocco dei recettori, o l'inibizione della fusione, sono strumenti efficaci per combattere l'infezione da HIV. Il blocco dei recettori è un processo nel quale ai ceppi dell'HIV si impedisce di aderire ai marcatori sulle cellule T-helper, che sono indispensabili per avviare il processo di fusione della membrana cellulare", ha dichiarato Christel Kamp, una dei ricercatori del progetto, dell'Università di Kiel. "Le prime sperimentazioni - ha aggiunto la Kamp - indicano anch'esse quanto siano promettenti queste strategie".

Paesi

Germania