Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

L'Austria migliora le condizioni per le donne scienziato e gli studenti

Il governo austriaco ha avviato le procedure per migliorare l'aiuto alle donne attive nei settori scientifici e agli studenti universitari. Il programma 'professorinnen x2', che intende aumentare la presenza delle donne tra i docenti universitari, riceverà nel 2005 un milion...

Il governo austriaco ha avviato le procedure per migliorare l'aiuto alle donne attive nei settori scientifici e agli studenti universitari. Il programma 'professorinnen x2', che intende aumentare la presenza delle donne tra i docenti universitari, riceverà nel 2005 un milione di euro dal Consiglio per la ricerca e lo sviluppo tecnologico. 'Grazie a un sistema speciale d'incentivi dotato di borse di formazione professionale di circa 50.000 euro, la proporzione di donne nei settori della ricerca e scientifico dovrebbe ulteriormente aumentare', afferma il ministro per l'Istruzione e la ricerca Elisabeth Gehrer. Nell'immediato futuro verrà anche creato un comitato consultivo. Negli ultimi anni il governo ha messo a disposizione delle università fondi per sostenere le ricercatrici, e praticamente tutte le università austriache dispongono oggi di un punto di contatto che offre informazioni e aiuti per la custodia dei bambini. Anche le difficoltà finanziarie cui devono far fronte molti studenti miglioreranno, grazie all'accordo dell'11 gennaio per un emendamento alla legge del 2003 sul sostegno finanziario agli studenti, che prevedeva aiuti speciali agli studenti con prole o con menomazioni. 'Grazie a evidenti miglioramenti delle singole misure di sostegno agli studenti, l'emendamento concederà loro maggiori vantaggi e aiuti', ha dichiarato Gehrer. Gli studenti che cominceranno un dottorato dopo aver ottenuto con successo una laurea beneficeranno di condizioni di aiuto finanziario più interessanti, afferma il governo. L'emendamento prevede inoltre che i fondi vengano assegnati non alle singole facoltà, ma alle università, concedendo così a queste ultime una maggiore autonomia, ha annunciato Gehrer. Il ministro era particolarmente soddisfatto per il sostegno unanime alla proposta di tutti e quattro i partiti rappresentati in Parlamento.

Paesi

Austria