Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

L'industria dei materiali deve innovare, afferma un ministro inglese

Il governo britannico ha ammonito l'industria nazionale dei materiali a non dormire sugli allori, ma a continuare ad innovare e stabilire legami con le strutture di ricerca e le attività industriali correlate. Il ministro dell'Industria Jacqui Smith ha espresso questa preocc...

Il governo britannico ha ammonito l'industria nazionale dei materiali a non dormire sugli allori, ma a continuare ad innovare e stabilire legami con le strutture di ricerca e le attività industriali correlate. Il ministro dell'Industria Jacqui Smith ha espresso questa preoccupazione nel corso della prima riunione del Materials Innovation and Growth Team, un forum comune tra governo e industria creato per individuare le sfide e le opportunità cui si confronterà nei prossimi 10/20 anni l'industria britannica dei materiali. Il forum ha anche il compito d'identificare i problemi che potrebbero incidere negativamente sul settore e indicare al paese il modo migliore per fronteggiarli. 'Gli utilizzatori di materiali dei settori automobilistico, aerospaziale ed edilizio saranno esposti alla costante pressione dei clienti, e dei normatori, per creare prodotti più ecologici, puliti, leggeri, resistenti ed efficienti. La sfida del gruppo è di far capire in che modo l'industria britannica può essere pronta a soddisfare le attese e può equipaggiarsi per rispondere ai rapidi cambiamenti tecnologici', ha detto Smith. Il gruppo dovrebbe focalizzarsi sui futuri bisogni di tecnologie, specializzazioni, infrastrutture, buone prassi industriali e benchmarking internazionali. Nel Regno Unito sono già stati creati Innovation and Growth Team nei settori automobilistico, chimico, delle apparecchiature ambientali e del software.