Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

La Grecia intende usare la ricerca per dare impulso alla competitività

Di fronte a una competitività del paese in costante caduta, il governo greco ha lanciato una campagna per dare impulso agli affari sfruttando la ricerca. Il ministro per lo Sviluppo Dimitris Sioufas e i funzionari del GSRT (segretariato generale per la ricerca e la tecnologi...

Di fronte a una competitività del paese in costante caduta, il governo greco ha lanciato una campagna per dare impulso agli affari sfruttando la ricerca. Il ministro per lo Sviluppo Dimitris Sioufas e i funzionari del GSRT (segretariato generale per la ricerca e la tecnologia) vogliono far conoscere le azioni sostenute dal segretariato e informare il pubblico del loro impatto sull'economia. Il GSRT ha il compito di aiutare gli uomini d'affari a 'sfruttare i risultati innovativi degli sforzi di ricerca', spiega il segretario generale del GSRT Yiannis Tsoukalas, secondo il quale fino ad ora l'industria greca non ha saputo sfruttare appieno queste opportunità. Secondo una recente indagine, nella gara mondiale per la competitività la Grecia è passata dal trentunesimo posto del 2001 al quarantaquattresimo posto degli ultimi due anni. La Grecia è tra i paesi più lenti dell'UE in termini di guadagno di produttività grazie all'innovazione, afferma Tsoukalas, insistendo che il GSRT può aiutare a migliorare la situazione. Il GSRT, spiega, incoraggia il trasferimento di tecnologie alla produzione per fornire beni e servizi di migliore qualità, a prezzi inferiori, e a un più ampio numero di consumatori. Anche se l'attuale governo ha portato il bilancio destinato a favorire la R&S (Ricerca e sviluppo) a circa 730 milioni di euro e ha svecchiato il Consiglio nazionale per la ricerca e la tecnologia, la situazione resta grave. I critici hanno osservato che la situazione potrebbe essere dovuta al fatto che gli sforzi del governo per dare impulso alla R&S dimenticano spesso il settore privato, dando l'impressione che scienza e tecnologia siano di competenza esclusiva dello stato.

Paesi

Grecia