Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

La Commissione accrescerà la trasparenza delle consulenze scientifiche in materia di pesca

Il 19 maggio è stato comunicato che il comitato scientifico, tecnico ed economico per la pesca (STECF), organo consulente della Commissione europea in materia di pesca, aprirà le proprie riunioni al pubblico. La prossima riunione dello STECF, dal titolo "Pesca multispecifica...

Il 19 maggio è stato comunicato che il comitato scientifico, tecnico ed economico per la pesca (STECF), organo consulente della Commissione europea in materia di pesca, aprirà le proprie riunioni al pubblico. La prossima riunione dello STECF, dal titolo "Pesca multispecifica e regime di gestione dello sforzo di pesca nei programmi di gestione e ricostituzione", il cui svolgimento è previsto dal 5 al 9 giugno 2006, aprirà le proprie porte in qualità di esperimento pilota a membri del pubblico con status di osservatori. Gli osservatori avranno l'opportunità di assistere alle discussioni e potrebbero essere invitati a offrire il loro contributo. La riunione tratterà l'efficacia dei programmi per la ricostituzione degli stock ittici, nonché i risultati della gestione degli sforzi di pesca, lo sbarco, le catture accessorie e i rigetti nelle attività di pesca svolte nell'ambito di programmi di recupero. Il commissario europeo per la pesca e gli affari marittimi Joe Borg ha così commentato la notizia: "Sono compiaciuto per la decisione adottata dallo STECF, che contribuirà a rafforzare la cooperazione e la fiducia tra gli scienziati e le altre parti interessate. Ciò è fondamentale per lo sviluppo e l'applicazione di provvedimenti gestionali più efficaci che contribuiscano alla ricostituzione degli stock ridotti". L'esercizio si svolge su base sperimentale. Dopo aver valutato i risultati, lo STECF prenderà in esame, caso per caso, l'eventualità di consentire l'ingresso degli osservatori ad altre riunioni. Lo STECF, istituito nel 2002 da un regolamento comunitario, viene consultato ad intervalli regolari su questioni pertinenti all'osservazione e alla gestione delle risorse acquatiche vive, che comprendono considerazioni biologiche, economiche, ambientali, sociali e tecniche. La Commissione tiene in considerazione il parere dello STECF nel presentare proposte sulla gestione delle attività di pesca.