Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Crescita in evidenza nel pacchetto rivisto di programmi UE

Il 24 maggio la Commissione europea ha approvato un pacchetto rivisto di programmi comunitari per il prossimo quadro finanziario 2007-2013, indicando i finanziamenti per ciascun programma e 31 proposte necessarie per la loro attuazione. La priorità sarà assegnata ai programmi ...

Il 24 maggio la Commissione europea ha approvato un pacchetto rivisto di programmi comunitari per il prossimo quadro finanziario 2007-2013, indicando i finanziamenti per ciascun programma e 31 proposte necessarie per la loro attuazione. La priorità sarà assegnata ai programmi tesi a contribuire alla crescita economica dell'UE. Il pacchetto riflette adeguamenti finanziari e priorità concordati da Commissione, Parlamento e Consiglio nell'Accordo interistituzionale del 17 maggio. Comprende 26 proposte riviste e 5 nuove riguardanti un gran numero di programmi e aree politiche dell'UE, riuniti attorno a specifiche voci di spesa. Le proposte riviste sono, secondo quanto sostiene la Commissione, coerenti con i massimali di spesa convenuti nel nuovo quadro finanziario. "La nostra sfida era garantire la modernizzazione e lo sviluppo dell'Europa allargata, nei limiti dei fondi disponibili nell'ambito del quadro finanziario. I programmi di nuova generazione tesi a stimolare la crescita economica e l'occupazione costituivano una priorità evidente per la Commissione", ha spiegato il commissario alla Programmazione finanziaria e al bilancio Grybauskaite. Tra le aree politiche prioritarie figurano il Settimo programma quadro (7PQ), cha ha un bilancio di 54,6 miliardi di euro, e il Programma quadro per la competitività e l'innovazione (CIP), cui sono destinati 3,6 miliardi di euro. Il pacchetto fa inoltre riferimento al finanziamento per il sistema globale di navigazione satellitare Galileo, suddiviso tra il settore privato e l'UE; quest'ultima stanzierà un miliardo di euro, pari a un terzo del bilancio totale, per il periodo 2007-2013. Presentando in tempi rapidi il pacchetto rivisto, la Commissione sostiene che concederà al Parlamento europeo e al Consiglio il tempo necessario per approvare tutti i programmi. Le proposte riviste agevoleranno le discussioni in corso tra le due istituzioni. La Commissione si dice fiduciosa per quanto riguarda l'approvazione di tutte le proposte entro la fine del 2006.