Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

UE stanzia 2,9 Mio EUR per un progetto di diagnostica del cancro

La Commissione europea ha assegnato una sovvenzione di 2,9 Mio EUR al progetto COBRED. Finanziato nell'ambito del Sesto programma quadro (6PQ), il progetto COBRED mira a trovare nuovi biomarcatori per i due tipi più comuni di cancro: il tumore al colon e al seno. Secondo i...

La Commissione europea ha assegnato una sovvenzione di 2,9 Mio EUR al progetto COBRED. Finanziato nell'ambito del Sesto programma quadro (6PQ), il progetto COBRED mira a trovare nuovi biomarcatori per i due tipi più comuni di cancro: il tumore al colon e al seno. Secondo il dott. Laszlo Takacs, responsabile scientifico di BioSystems International e coordinatore del progetto COBRED, «questo progetto senza precedenti ha il potere di scoprire una nuova diagnostica del cancro. Sono lieto di vedere l'entusiasmo dei clinici che lavorano presso i centri oncologici e degli scienziati operanti presso i laboratori accademici e industriali». Il progetto cercherà di sviluppare una nuova diagnostica per il follow-up dei pazienti (marcatori di monitoraggio), sfruttando le capacità di tre tecnologie d'avanguardia ad alte prestazioni in un approccio integrato di biologia dei sistemi. Dopo tre anni il progetto COBRED spera di fornire una serie di candidati diagnostici/biomarcatori, verificati in studi preclinici, che saranno pronti per la convalida clinica su ampia scala e l'ulteriore sviluppo per la commercializzazione. Il progetto COBRED cercherà inoltre di dimostrare il potenziale di esplorazione dei dati a partire da diverse tecnologie ad alte prestazioni e profili clinici attraverso tecnologie avanzate di data mining. COBRED esaminerà altresì i biomarcatori per la diagnostica del follow-up, poiché i nuovi candidati diagnostici possono essere in grado di aiutare la diagnosi precoce del cancro tramite screening della popolazione. Inoltre, i dati raccolti nell'ambito dello studio possono fare luce sui meccanismi ancora oscuri della malattia. Considerando che il tumore al seno è il tipo di cancro più diffuso tra le donne europee e il tumore colorettale è il terzo tipo di cancro più diffuso nel mondo, la diagnostica basata sui biomarcatori può migliorare in modo significativo l'attuale gestione e diagnosi di questa malattia, fornendo una maggiore accuratezza a costi inferiori. Il consorzio del progetto auspica che ciò offra benefici diretti ai pazienti e alla società nel suo complesso. Oltre alla società BioSystems International, il consorzio comprende altre due imprese operanti nel settore della biotecnologia, due grandi centri oncologici di eccellenza (CCC), tre università e una società di consulenza.