Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Nuovo strumento per promuovere l'accesso ai finanziamenti per i progetti «a rischio»

La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) hanno lanciato un nuovo strumento finanziario per sostenere la ricerca e l'innovazione in Europa. Il nuovo meccanismo di finanziamento con ripartizione del rischio (RSFF) è teso a migliorare l'accesso ai fi...

La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) hanno lanciato un nuovo strumento finanziario per sostenere la ricerca e l'innovazione in Europa. Il nuovo meccanismo di finanziamento con ripartizione del rischio (RSFF) è teso a migliorare l'accesso ai finanziamenti a favore dei promotori di progetti di ricerca e di innovazione. Attualmente, la natura incerta e rischiosa di tali iniziative ostacola il reperimento di risorse. Il meccanismo RSFF raccoglierà questa sfida ripartendo i rischi di base fra la BEI e l'UE. La Commissione e la BEI stanzieranno a favore del meccanismo rispettivamente 1 Mrd EUR per il periodo 2007-2013. Il contributo della Commissione sarà a titolo del Settimo programma quadro (7PQ). Possono beneficiare dei finanziamenti tutte le persone giuridiche, tra cui le piccole e medie imprese (PMI), le società di maggiori dimensioni, le organizzazioni di ricerca e le iniziative tecnologiche congiunte (ITC). Rafforzando la capacità della BEI di erogare prestiti a favore di progetti di ricerca e di innovazione, l'RSFF destinerà a queste attività miliardi di finanziamenti aggiuntivi provenienti dal settore privato. L'accordo che istituisce il meccanismo è stato firmato dal commissario europeo per la Ricerca Janez Potocnik in occasione della conferenza europea sulle infrastrutture di ricerca che si è svolta ad Amburgo, e dal presidente della BEI Philippe Maystadt nel corso della riunione annuale del consiglio di amministrazione della BEI a Lussemburgo. «L'RSFF è la dimostrazione di una cooperazione straordinariamente efficace fra due istituzioni comunitarie a sostegno della competitività europea», ha osservato Maystadt. «Ponendosi come obiettivo il finanziamento di livello di rischio più elevato a favore di progetti di ricerca e di innovazione, il meccanismo integrerà efficacemente gli strumenti di sostegno esistenti, comprese le sovvenzioni nazionali e comunitarie, il mercato del credito e dei finanziamenti azionari». Intervenendo durante la conferenza europea sulle infrastrutture di ricerca ad Amburgo, il commissario Potocnik ha descritto l'RSFF quale «importante innovazione nell'ambito del 7PQ». «È un buon esempio di come si possa fare di più disponendo di minori risorse», ha aggiunto. Il meccanismo RSFF è stato istituito a seguito di una richiesta del Consiglio europeo nel dicembre 2005. Nel 2010 si procederà a una revisione intermedia dell'iniziativa. Se la domanda di prestiti sostenuti dall'RSFF sarà inferiore rispetto al previsto, il contributo della Commissione inutilizzato sarà impiegato per finanziare le tradizionali sovvenzioni nell'ambito del 7PQ.

Articoli correlati