Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Rete europea analizzerà l'impatto delle neuroscienze sulla società

La Fondazione europea della scienza (FES) ha inaugurato una nuova rete europea per discutere delle conseguenze dei recenti sviluppi nelle neuroscienze. Negli ultimi due decenni sono stati compiuti progressi e innovazioni senza precedenti nelle neuroscienze, la disciplina ded...

La Fondazione europea della scienza (FES) ha inaugurato una nuova rete europea per discutere delle conseguenze dei recenti sviluppi nelle neuroscienze. Negli ultimi due decenni sono stati compiuti progressi e innovazioni senza precedenti nelle neuroscienze, la disciplina dedicata allo studio scientifico del sistema nervoso. Molti di questi progressi influenzeranno il nostro modo di vivere. Ad esempio, nel campo dell'istruzione, le neuroscienze stanno gettando nuova luce su alcuni dei processi coinvolti nell'apprendimento della lettura e della scrittura. Questo ramo della scienza sta inoltre aiutando a comprendere meglio i comportamenti violenti, uno sviluppo che avrà un probabile impatto sul sistema giudiziario e sul suo modo di gestire i criminali violenti. Nonostante i progressi, tuttavia, nell'ambito delle scienze sociali europee il dibattito formale sulle implicazioni etiche, sociali e giuridiche degli sviluppi in questo ramo della sperimentazione scientifica è stato scarso. La Rete europea delle neuroscienze e della società (ENSN) si prefigge di colmare questa lacuna. La rete, per la quale sono stati stanziati 575 000 EUR, sarà operativa dal 2007 al 2012 e si prefigge di riunire neuroscienziati e sociologi europei di spicco per discutere sull'impatto presente e futuro dei progressi neuroscientifici sulle nostre vite. L'ENSN offrirà alle parti interessate una rete multidisciplinare, attraverso la quale i ricercatori che operano nell'ambito delle neuroscienze potranno scambiare e sviluppare idee, attingendo ai pareri di esperti in campi quali la psichiatria, la sociologia, l'antropologia, il diritto e la deontologia medica. Nel corso del suo mandato la rete organizzerà una serie di workshop e conferenze, sia in Europa sia in Nord America, che riunirà biologi e sociologi. Si auspica che questi incontri conducano alla pubblicazione di relazioni annuali su riviste internazionali. La rete fornirà inoltre borse di scambio e di viaggio agli studiosi del settore.