Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Ricercatori si occupano del miglioramento dei sistemi di trasporto per gli anziani

Uno dei maggiori obiettivi del programma dell'UE è costituito da trasporti più sicuri ed efficienti per gli anziani, ed è per raggiungere questo risultato che sta lavorando adesso un gruppo di ricercatori del Regno Unito. Questi ricercatori hanno identificato una serie di misu...

Uno dei maggiori obiettivi del programma dell'UE è costituito da trasporti più sicuri ed efficienti per gli anziani, ed è per raggiungere questo risultato che sta lavorando adesso un gruppo di ricercatori del Regno Unito. Questi ricercatori hanno identificato una serie di misure che potrebbero cambiare l'idea che gli anziani hanno dei sistemi di trasporto. I risultati dello studio "Older People and Transport: Integrating Transport Planning Tolls and User Needs" ("Anziani e trasporti: Integrare gli strumenti di pianificazione dei trasporti e le esigenze degli utenti") sono stati discussi al Festival della Scienza della British Association for the Advancement of Science's BA, che si è tenuto a settembre a Liverpool. Ricercatori dell'Università di Leeds e della Leeds Metropolitan University hanno detto che queste misure contribuirebbero ad eliminare molte delle preoccupazioni degli anziani riguardo il settore dei trasporti, compresi i trasporti pubblici. L'implementazione di queste nuove, semplici ed accessibili misure darebbe agli anziani l'incentivo di cui hanno bisogno, in un'era che spesso li esclude; queste misure potrebbero fornir loro nuove prospettive. Lo studio ha suggerito potenziali misure tra cui l'introduzione di un sistema di standard riconosciuti per le aziende che forniscono taxi, che assicuri all'anziano che sarà portato a destinazione tramite il percorso più diretto, o assicurare che l'arredamento interno degli autobus disponga di appigli sicuri nella zona destinata alle sedie a rotelle e ai carrelli. Una caratteristica importante di questo studio è il fatto che sia stato chiesto il parere degli anziani stessi. Esperti di salute pubblica e di ingegneria dei trasporti hanno partecipato allo studio offrendo importanti contributi. Sono stati istituiti dieci gruppi che hanno raccolto efficacemente le esperienze dirette e le opinioni degli 81 anziani che hanno partecipato allo studio. Un altro aspetto interessante di questo studio è il fatto che i ricercatori hanno accompagnato gli anziani in varie passeggiate per i quartieri di Leeds. In questo modo i ricercatori si sono resi conto meglio delle difficoltà nelle quali gli anziani incorrono giornalmente usando i mezzi di trasporto. Uno dei problemi più frequenti con cui gli anziani devono confrontarsi sono gli ostacoli causati da automobili parcheggiate male o da parti di siepe tagliate lasciate sul marciapiede. Le conclusioni finali cui sono giunti i ricercatori sono state che le linee guida attualmente disponibili per i responsabili della pianificazione delle infrastrutture e dei servizi di trasporto non tengono in considerazione i bisogni degli anziani. Il software per la pianificazione dei trasporti usato dai funzionari locali per sviluppare i sistemi di trasporto ha dei limiti, hanno scoperto i ricercatori. In particolare, secondo il team di ricerca, il software non tiene conto del lasso di tempo di cui hanno bisogno gli anziani per coprire una certa distanza a piedi e usando i trasporti pubblici. I ricercatori hanno aggiunto che programmi di formazione e di sensibilizzazione per gli operatori del settore dei trasporti che si occupino delle esigenze degli anziani avrebbero un impatto enorme. Gli autisti di autobus, per esempio, dovrebbero assicurarsi che tutti i passeggeri siano seduti in modo sicuro prima di partire. "Gli anziani vogliono usare i sistemi di trasporto perché ciò li aiuta a conservare la loro indipendenza," ha spiegato il coordinatore della ricerca, dott. Greg Marsden. "Ma a volte basta un'esperienza negativa o che li spaventi su un autobus o attraversando la strada per scoraggiarli," ha aggiunto. "Sono necessari grandi cambiamenti nella pianificazione e nelle prestazioni delle infrastrutture e dei servizi dei trasporti, con la consulenza degli anziani e tenendo maggiormente conto delle loro esigenze." Il team di ricerca ha detto che continuerà a studiare come gli anziani riescono a fare il passaggio dall'essere dipendenti dalle automobili all'usare i trasporti pubblici con l'avanzare degli anni.