European Commission logo
italiano italiano
CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2023-03-07

Article available in the following languages:

Bando di gara per l'attuazione ed efficienza delle infrastrutture verdi

La Commissione europea ha pubblicato un bando di gara per sostenere l'attuazione della politica in materia di natura e biodiversità, in particolare migliorando la base di conoscenze sull'argomento e valutando l'implementazione e l'efficienza delle infrastrutture verdi in Europ...

La Commissione europea ha pubblicato un bando di gara per sostenere l'attuazione della politica in materia di natura e biodiversità, in particolare migliorando la base di conoscenze sull'argomento e valutando l'implementazione e l'efficienza delle infrastrutture verdi in Europa. Questo impegno contribuirà principalmente a preparare la base per una valutazione d'impatto di una futura strategia di infrastrutture verdi in Europa, in particolare valutando l'attuazione e il monitoraggio dell'efficienza delle strategie esistenti per le infrastrutture verdi in Europa (a livello transnazionale, nazionale, regionale o locale) e al di fuori dell'Europa, incluse le stime finanziarie. Nel gennaio 2010 la Commissione ha pubblicato una nuova visione e nuovi obiettivi per la politica sulla biodiversità nell'UE per il periodo successivo al 2010. Parte di questa strategia comunitaria per la biodiversità sarà figlia di una strategia in materia di infrastrutture verdi, prevista per il 2011. Le infrastrutture verdi saranno uno strumento importante per combattere la perdita di habitat, il degrado e la frammentazione, che sono stati di gran lunga le maggiori cause della perdita di biodiversità terrestre a livello comunitario negli ultimi 50 anni, a causa dei cambiamenti nell'uso del territorio (come ad esempio l'intensificazione dell'uso del terreno e l'abbandono delle terre). Nell'Unione europea si perdono ogni giorno circa 1.500 ettari di terreno agricolo, principalmente a causa di nuove infrastrutture e dell'urbanizzazione. Il territorio europeo è di conseguenza più frammentato rispetto a quello di qualsiasi altro continente. Le infrastrutture verdi saranno il principale contributo dell'Europa per invertire questa tendenza e per collegare e rafforzare vari ecosistemi nelle aree urbane e rurali. Si tratta di aree, collegate spazialmente o funzionalmente, che conservano una coerenza ecologica come condizione essenziale per avere ecosistemi sani. Il suo valore aggiunto deriva comunque da un maggiore investimento nel capitale naturale, al fine di "rendere più verdi" le infrastrutture esistenti e di rafforzare la funzionalità degli ecosistemi di fornire beni e servizi, nonché di mitigare e adattarsi agli effetti dei cambiamenti climatici e migliorare la qualità della vita (salute, turismo, conservazione del patrimonio storico e culturale). La Commissione intende garantire il miglior uso dei dati esistenti per capire gli effetti della politica di infrastrutture verdi, e fornire dati per una valutazione dell'impatto potenziale di una futura strategia europea di infrastrutture verdi, con particolare riferimento all'attuazione ed efficienza delle politiche di infrastrutture verdi esistenti e potenziali.Per ulteriori informazioni, contattare: Commissione europea Direzione generale dell'Ambiente ENV.SRD.2 - Finanze att.ne: équipe "Mercati" BU 5, 00/122 1049 Bruxelles Belgio E-mail: env-tenders@ec.europa.eu Per leggere il testo integrale del bando, consultare: GU n. S177 dell'11 settembre 2010