Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

I dati digitali si aprono al futuro

Un team di ricercatori europei ha sviluppato un software che assicura che i dati salvati digitalmente vengano conservati e rimangano accessibili e comprensibili a tempo inteterminato. Lo strumento è disponibile a tutti e chiunque può scaricarlo gratuitamente. Questo lavoro è f...

Un team di ricercatori europei ha sviluppato un software che assicura che i dati salvati digitalmente vengano conservati e rimangano accessibili e comprensibili a tempo inteterminato. Lo strumento è disponibile a tutti e chiunque può scaricarlo gratuitamente. Questo lavoro è frutto dal progetto CASPAR ("Cultural, artistic and scientific knowledge preservation, for access and retrieval"), che ha ricevuto 8,8 Mio EUR nell'ambito dell'Area tematica "Tecnologie della società dell'informazione" (TIC) del Sesto programma quadro (6? PQ) dell'UE. Fino a questo momento, grandi quantità di dati come documenti ufficiali, archivi di musei e risultati scientifici sono risultati illegibili o hanno corso il rischio di andare perduti perché le tecnologie più nuove non potevano leggerli o perché gli utenti attuali non capivano le informazioni. Ma grazie al nuovo software open source recentemente sviluppato, questo problema sarà risolto per sempre. "Le informazioni digitali sono estremamente vulnerabili e anche estremamente preziose," ha detto il vice presidente della Commissione europea per l'Agenda digitale, Neelie Kroes. "Chiunque abbia perduto l'accesso a foto di famiglia o vecchi documenti conosce la frustrazione di dover avere a che fare con tecnologie incompatibili." Il Commissario ha detto di essere "molto contenta del potenziale degli strumenti e delle tecniche CASPAR che assicurano maggiore qualità e accesso a dati preziosi in futuro". Come tutti sanno, la tecnologia digitale ha rivoluzionato il modo in cui ci confrontiamo con il sapere e le informazioni. I settori scientifici come l'astronomia e la climatologia in particolare si basano su analisi quantitative di grandi insiemi di dati raccolti in un lungo periodo di tempo. Per esempio, le prove dell'influenza delle attività umane sul riscaldamento globale sono state registrate nel corso di diversi decenni. Nonostante l'evoluzione delle tecnologie di registrazione dei dati, dalle schede perforate e i nastri magnetici al cloud computing su enormi server, la capacità di accedere e di capire le informazioni in un ambiente di tecnologie in evoluzione rimane fondamentale per il progresso scientifico e in futuro le persone vorranno, per esempio, essere in grado di stampare i numeri che vengono fuori dai satelliti di osservazione della terra e di capirli. Sulla base di questi problemi, CASPAR ha affrontato un'ampia serie di questioni sulla conservazione di tutti i tipi di informazioni codificate digitalmente e si è occupato di studiare come potrebbero essere usati in futuro. Lo strumento sviluppato dai ricercatori è in grado di descrivere tutti i tipi di dati abbastanza bene da far si che i numeri possano essere estratti in futuro - l'equivalente della possibilità di stamparli oggi. CASPAR assicura anche che i numeri, e le relazioni tra di loro, possano essere capiti ed essere facili da usare in qualsiasi software, e per qualsiasi ricerca, desiderati dagli scienziati. Secondo i partner di CASPAR, che provenivano da Francia, Grecia, Israele, Italia, Repubblica Ceca e Regno Unito, questi metodi sono stati ampiamente usati e testati con successo con diversi tipi di dati riguardanti le scienze, il patrimonio culturale e le arti dello spettacolo contemporaneo. Nel campo della scienza, i ricercatori hanno già testato i dati della comunità delle scienze della terra e nell'area del patrimonio culturale si sono occupati della conservazione di tutti i dati necessari per documentare, visualizzare e modellare siti culturali. Per le arti contemporanee, il team ha esaminato una serie di soggetti che spaziavano dalla musica alle arti dello spettacolo contemporanee e altre forme di arti potenziate dalla tecnologia come i videogiochi.

Paesi

Cechia, Grecia, Francia, Israele, Italia

Articoli correlati