Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Annunciati i vincitori di EUCYS 2011 - gli scienziati del futuro sono qui!

Giovani scienziati provenienti da Irlanda, Lituania e Svizzera si sono visti assegnare i primi premi durante la cerimonia di premiazione che ha concluso i cinque giorni del concorso per giovani scienziati. La finale del 23º concorso annuale dell'Unione europea per giovani sc...

Giovani scienziati provenienti da Irlanda, Lituania e Svizzera si sono visti assegnare i primi premi durante la cerimonia di premiazione che ha concluso i cinque giorni del concorso per giovani scienziati. La finale del 23º concorso annuale dell'Unione europea per giovani scienziati (EUCYS), tenutasi a Helsinki in Finlandia, ha visto incontrarsi 130 concorrenti provenienti da 37 paesi di tutta l'Europa e oltre, per mostrare al mondo scientifico che i ricercatori del futuro sono brillanti e pieni di idee. Su 87 progetti presentati, una giuria internazionale ha deciso di premiare con i riconoscimenti più importanti tre progetti nel campo dell'informatica, della medicina e dell'ingegneria, ritenendoli di classe superiore. I vincitori del primo premio sono stati Alexander Amini dall'Irlanda con il suo progetto "Tennis Sensor Data Analysis: An Automated System for Macro Motion Refinement", Povilas Kavaliauskas dalla Lituania con il suo progetto "The Role of Houseflies (Musca domestica) in Spreading Antibiotic Resistant Bacteria" e Pius Markus Theiler dalla Svizzera con il suo progetto "pi Cam - The Development of a Camming Device for Climbing". Il concorso annuale è aperto ai giovani di età compresa tra 14 e 21 anni, e mette in evidenza l'impegno dell'Unione europea di investire nei giovani, garantendo che gli scienziati del futuro siano ben attrezzati per affrontare i problemi dell'Europa di domani. "I giovani ricercatori di talento forgeranno il nostro futuro. Abbiamo bisogno di trovare risposte alle sfide più grandi della società, quali i cambiamenti climatici, la ricerca di fonti energetiche sostenibili, l'alimentazione mondiale o la lotta contro le malattie. Incoraggio pertanto i giovani a seguire una carriera nel campo della scienza e a mantenere l'Europa a livello mondiale nella ricerca e nell'innovazione", ha dichiarato il commissario per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, Máire Geoghegan-Quinn. La finale del concorso UE è la fase conclusiva di una serie di tappe per i concorrenti, in quanto tutti i giovani scienziati del concorso sono vincitori del primo premio delle rispettive competizioni nazionali. Il concorso si è tenuto a Kattilahalli, una vecchia centrale elettrica trasformata in centro culturale. Quest'anno i concorrenti hanno coperto una vasta gamma di argomenti, tra cui la biologia, chimica, l'informatica, le scienze sociali, l'ambiente, la matematica, i materiali, l'ingegneria e la medicina, e oltre ai primi premi, sono stati assegnati secondi premi a gruppi provenienti da Bulgaria, Germania e Regno Unito, mentre i terzi premi sono andati a squadre dalla Norvegia, Polonia e Regno Unito. Un premio internazionale speciale è stato vinto da un progetto dalla Nuova Zelanda. I vincitori si divideranno un montepremi di 51.500 euro. Il concorso dell'Unione europea è il successore del concorso Philips, che si è svolto dal 1968 al 1988 e ha riunito i vincitori dei concorsi nazionali. Nel 1987 l'allora presidente della Commissione europea, Jacques Delors, è stato sollecitato affinché la Commissione europea assumesse la gestione del concorso e, dopo varie consultazioni, è stato deciso che la Commissione sarebbe stata responsabile del concorso. La finale del primo concorso UE si è svolta a Bruxelles nel 1989. Da allora, l'evento è stato ospitato ad Amsterdam, Bergen, Berlino, Budapest, Copenaghen, Dublino, Helsinki, Lisbona, Lussemburgo, Milano, Mosca, Newcastle sul Tyne, Parigi, Porto, Siviglia, Stoccolma, Salonicco, Valencia, Vienna e Zurigo. Lo standard delle candidature è sempre molto elevato e nel passato molti partecipanti hanno raggiunto importanti innovazioni scientifiche o avviato attività di mercato partendo dalle idee sviluppate per il concorso.Per maggiori informazioni, visitare: Concorso UE per giovani scienziati: http://ec.europa.eu/research/youngscientists/index_en.cfm

Articoli correlati