Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Un nuovo metodo per le previsioni del tempo

Siamo sempre curiosi di sapere che tempo farà nei prossimi giorni, settimane e persino mesi. Quindi avere un buon modello di previsione che fornisca queste informazioni è importante. Il Met Office, il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito, ha sviluppato e lanciato u...

Siamo sempre curiosi di sapere che tempo farà nei prossimi giorni, settimane e persino mesi. Quindi avere un buon modello di previsione che fornisca queste informazioni è importante. Il Met Office, il servizio meteorologico nazionale del Regno Unito, ha sviluppato e lanciato un nuovo modello in grado di fornire previsioni migliori mesi in anticipo. Presentato sulla rivista Environmental Research Letters, un nuovo studio ha confrontato l'ultimo sistema di previsione stagionale a quello usato prima. I risultati hanno mostrato che questo nuovo modello può dare al Regno Unito informazioni migliori sulle condizioni meteorologiche estreme del prossimo inverno. I ricercatori chiamano questo sistema "high-top". Cosa rende questo modello migliore di quello attualmente usato? Il team del Met Office ha detto che il loro ultimo strumento comprende fenomeni come "riscaldamenti stratosferici improvvisi" ("sudden stratospheric warmings" o SSW), che secondo gli esperti hanno provocato condizioni di superficie fredda. "Gli SSW si verificano quando i soliti venti occidentali nella stratosfera - tra i 10 e i 50 chilometri di altitudine - si scompongono," ha detto l'autore principale, David Fereday del Met Office. "Questo causa un'inversione dei venti occidentali nella stratosfera, generando un segnale che può spesso arrivare fino alla superficie della Terra nel corso di un paio di settimane," ha aggiunto. "Questo riduce la formazione di venti occidentali di superficie che portano aria mite verso l'Europa settentrionale in inverno dall'Atlantico del nord. Invece l'Europa settentrionale subisce condizioni fredde e bloccate che possono causare temperature bassissime, come è successo nell'inverno 2009/20." GloSea4 è in grado di simulare le condizioni nelle parti più alte dell'atmosfera, hanno detto i ricercatori. Questa funzione non era disponibile nel sistema di previsioni usato per le previsioni a lungo termine nel 2009/10. Usando un modello computerizzato, GloSea4 può simulare venti, umidità e temperature su una griglia di punti di circa 150 km in una fila di altezze verticali, a partire dalla superficie, che supera la stratosfera. È per questo che le SSW sono rappresentate in maniera più realistica. Ai fini dello studio, le previsioni fatte durante l'inverno 2009/10 con il modello a tetto basso sono state confrontate con le previsioni retrospettive fatte con il modello a tetto alto, hanno spiegato i ricercatori. Il modello a tetto alto ha fatto previsioni più in linea con le reali gravi condizioni meteorologiche di quel periodo. "Entro ottobre 2010, la versione a tetto alto del sistema GloSea4 indicava una maggiore probabilità di un inizio di inverno freddo," ha detto Jeff Knight del Met Office, uno degli autori dello studio. "Quell'anno dicembre è stato il secondo mese più freddo degli ultimi 350 anni. Ha anche messo in rilievo la possibilità che le condizioni della fine dell'inverno sarebbero state meno dure, il che si è verificato. Nel 2011, GloSea4 ha previsto la probabilità di un inverno occidentale mite. È quello che è successo, solo le prime due settimane di febbraio 2012 sono state fredde. L'inclusione del modello a tetto alto è uno di una serie di miglioramenti in programma per la previsioni a lungo termine."Per maggiori informazioni, visitare: Met Office: http://www.metoffice.gov.uk/ Environmental Research Letters: http://iopscience.iop.org/1748-9326