Skip to main content

Article Category

Results Pack

Article available in the folowing languages:

L'innovazione biocompatibile costruisce la bioeconomia dell'Europa

La transizione globale da un'economia dominata da processi basati sulla petrolchimica a un'economia i cui processi sono sostenibili, biologici e circolari è ormai avviata. In questo contesto l'innovazione bio-based ha il potenziale per contribuire a costruire una bioeconomia che riduca la dipendenza dell'economia europea dalle materie prime fossili utilizzando invece la CO2, dando così un contributo positivo al raggiungimento degli obiettivi climatici dell'UE, alleggerendo la pressione sugli ecosistemi e contribuendo a creare «lavoro verde».

Cambiamento climatico e Ambiente
Alimenti e Risorse naturali

L'innovazione bio-based sta inoltre introducendo un ulteriore cambiamento di paradigma nella bioeconomia andando oltre la trasformazione della biomassa per sfruttare i processi e i principi biologici della natura. Gli scienziati sono impegnati a superare gli attuali limiti delle biotecnologie e a comprendere meglio meccanismi e processi a livello genetico e molecolare, consentendo loro di imparare dalla natura e creare o migliorare i processi industriali. I progressi della bioscienza e della biotecnologia vengono utilizzati per sviluppare prodotti e processi per applicazioni di mercato di alto valore. Si tratta di composti bioattivi per salute, cosmetici, cura della persona; componenti dietetici quali prebiotici, aromi, ingredienti nutrizionali; biopolimeri, fragranze; composti eco-compatibili, prodotti chimici per l'agricoltura e rivestimenti. La bioeconomia europea ha attualmente un valore di 2,2 bilioni di euro e impiega 18,6 milioni di persone in tutto il blocco.

La natura fornisce le soluzioni: i canali di ricerca indicano il cammino

Questo CORDIS Results Pack illustra 16 progetti finanziati dall'UE, 4 dei quali sono implementati attraverso l'Impresa comune Bio-Based Industries (BBI JU): un partenariato pubblico-privato tra l'UE e il consorzio BIC (Bio-based Industries Consortium). Questi progetti hanno preso in considerazione l'uso di processi e principi biologici innovativi, derivati da organismi terrestri e acquatici, per lo sviluppo di applicazioni di alto valore. Iniziative quali BIOOX, ad esempio, hanno sviluppato enzimi biologici per la produzione su scala industriale di prodotti chimici, biopolimeri, fragranze e altri prodotti di consumo in bio-reattori. NewFert ha utilizzato rifiuti organici per produrre nuovi fertilizzanti verdi. OPTIBIOCAT ha setacciato i genomi di funghi e batteri per trovare biocatalizzatori adatti all'uso nei cosmetici. SmartLi ha sviluppato tecnologie per l'utilizzo di lignine come materie prime per biomateriali. SUSY ha ridotto il costo dei processi biotecnologici che coinvolgono la glicosilazione sfruttando le proprietà uniche degli enzimi che modificano lo zucchero, con applicazioni nei settori alimentare, chimico, farmaceutico e della cura personale. PROVIDES ha impiegato nuovi solventi naturali per migliorare l'efficienza energetica nell'industria della pasta di legno e della carta. PUFACHAIN ha ideato una procedura completa utilizzando microalghe come fonte sostenibile di acidi grassi polinsaturi purificati per applicazioni nutrizionali e farmaceutiche di alto valore. BISIGODOS ha prodotto preziose sostanze chimiche derivate da alghe, amminoacidi e bio-resine per rivestimenti, stampa, prodotti alimentari e per la cura dei capelli e applicazioni adesive. BIOWAYS ha accresciuto la consapevolezza del pubblico su prodotti e applicazioni biologici. Un canale generico, che ha portato i composti bioattivi dalla scoperta alla valorizzazione industriale, è stato creato da DISCO, che ha impiegato le più recenti tecnologie per fornire bio-sorgenti sostenibili per prodotti di origine vegetale di alto valore. TriForC ha anche realizzato un canale per identificare e utilizzare triterpeni di origine vegetale, con potenziali applicazioni nella progettazione di farmaci e nell'uso in agricoltura come biopesticidi. Il progetto PROMYS ha sviluppato piattaforme sintetiche basate sulla biologia sotto forma di fabbriche cellulari ottimizzate per applicazioni di fermentazione, industriali e farmaceutiche. Infine, rivestimenti anti-incrostazioni ispirati alla natura, ecocompatibili e ad alte prestazioni sono stati sviluppati da BYEFOULING per l'uso su imbarcazioni e infrastrutture marine.

Results Packs correlati