Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Un ulteriore passo avanti verso il trasporto elettrico a zero emissioni

Nell’ambito di un’iniziativa dell’Unione Europea, tre città pilota si stanno impegnando a dimostrare come si possano realizzare veicoli elettrici (EV, electric vehicle) alimentati a energia verde implementando nuovi modelli aziendali, tecnologie e infrastrutture di ricarica efficienti dal punto di vista economico.

Trasporti e Mobilità

Con l’affermarsi dell’impiego della tecnologia EV nella produzione di biciclette, automobili, autobus, tram e treni, si sta facendo strada il crescente bisogno di predisporre gli impianti energetici urbani e le infrastrutture dei trasporti per un nuovo tipo di mobilità che guarda al futuro. L’obiettivo del progetto GreenCharge, finanziato dall'UE, è proprio quello di sviluppare modelli aziendali per arrivare a soluzioni sostenibili per la ricarica di veicoli elettrici nelle città che utilizzano energia verde prodotta localmente. Questi modelli «verteranno sul favorire la condivisione dell’eccesso di energia prodotto da FER [fonti energetiche rinnovabili] private, impianti privati di ricarica e batterie dei veicoli elettrici parcheggiati, avvalendosi della suddivisione equa del guadagno per garantire incentivi sufficienti a tutte le parti interessate che ne prendono parte», come si afferma in CORDIS. Un articolo sul sito web dell’iniziativa CIVITAS dell’UE riassume l’avanzamento della tecnologia e dei modelli aziendali del progetto GreenCharge che sono in corso di collaudo nelle città pilota di Barcellona, Brema e Oslo. «A Oslo (in Norvegia), i pannelli solari fotovoltaici e i punti di ricarica sono stati installati in appartamenti della cooperativa immobiliare Røverkollen, offrendo ai suoi condomini l’accesso a impianti di ricarica da energia rinnovabile economicamente vantaggiosi. … Al fine di gestire la capacità della rete elettrica e, allo stesso tempo, assicurare che i residenti possano ricaricare i propri veicoli elettrici entro un determinato lasso di tempo, è stata installata una nuova infrastruttura di ricarica nei garage che funziona in base alla gestione della domanda».

Le città pilota

La prova pilota a Barcellona è incentrata sull’abbandono dell’uso di motociclette e scooter alimentati a carburanti fossili per passare a motociclette o scooter elettrici. Nello stesso articolo si afferma che: «In tre casi dimostrativi, soluzioni di mobilità elettrica sono in corso di sperimentazione per quanto riguarda: prenotazione e ricarica, gestione di ricarica intelligente per favorire l’autoconsumo delle energie rinnovabili impiegate e servizi di condivisione della mobilità elettrica». «Inoltre, saranno messi alla prova diversi profili di ricarica delle batterie per approfondire le loro ripercussioni sulla salute delle batterie e la capacità di prolungarne la durata. I risultati di queste verifiche saranno inclusi nelle strategie di ricarica del sistema generale di gestione della ricarica». Per quanto riguarda la prova pilota di Brema, lo scopo è quello di integrare i veicoli elettrici nei sistemi di car sharing e utilizzare fonti rinnovabili e batterie stazionarie per bilanciare i momenti di picco della domanda relativi alla ricarica. Nell’articolo si aggiunge: «le automobili elettriche condivise sono per ora situate in quartieri residenziali e abbinate alle stazioni «mobil.punkt» della rete di trasporto pubblico di Brema». «Nelle zone caratterizzate da attività commerciali, sono inoltre in fase di verifica il potenziamento del sistema di prenotazione per dare priorità di ricarica in modo da superare l’ansia da autonomia, in altre parole, la paura che un veicolo abbia una carica insufficiente per raggiungere la destinazione desiderata». In definitiva, il progetto GreenCharge contribuirà a ridurre le congestioni del traffico, aiuterà a mettere fine ai problemi di parcheggio e fornirà soluzioni basate su energie pulite e affidabili per venire incontro alle esigenze di mobilità dei cittadini. Prendendo in considerazione le ragioni di tutte le parti interessate, tra cui residenti, autorità locali e nazionali, fornitori di elettricità e produttori di energie rinnovabili, GreenCharge sta sviluppando un sistema di ricarica intelligente che permetterà alle persone di prenotare la ricarica in anticipo in modo da poter accedere facilmente alla fonte di energia di cui hanno bisogno. I casi di studio del progetto che si svolgono in queste città sono sostenuti da simulazioni di calcolo che comprendono variabili come la generazione di energia, l’utilizzo della ricarica e i ricavi. Circa 12 città di diffusione avranno modo di apprendere dalle prove pilota delle 3 città del progetto tramite visite ai siti e un programma avanzato di webinar. Per maggiori informazioni, consultare: sito web del progetto GreenCharge

Paesi

Norvegia

Articoli correlati