Skip to main content

Safe, Transparent, Active and Reliable mineral sunscreen technology

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un’innovativa barriera fisica contro la luce UV si sta diffondendo in tutto il mondo

L’ossido di zinco (ZnO) è un’eccellente barriera fisica contro la radiazione ultravioletta (UV), ma sia le particelle grandi un micron sia le nanoparticelle di ZnO presentano limiti critici per l’utilizzo da parte dei consumatori. Una nuova struttura di ZnO chiamata MicNo combina il meglio di entrambe per una protezione dai raggi nocivi del sole sicura, efficace e naturale.

Tecnologie industriali
Salute

Con la riduzione degli strati di ozono e la perdita da parte della Terra del suo filtro protettivo contro la radiazione UV, l’incidenza globale del cancro della pelle continua ad aumentare, rappresentando un terzo dei casi di cancro diagnosticati ogni anno. Nonostante il suo potenziale, lo ZnO è scarsamente rappresentato nel mercato delle creme solari. Entekno, una PMI turca, sta cambiando le regole del gioco. La tecnologia innovativa brevettata di Entekno MicNo®, commercializzata con il supporto dell’UE del progetto STAR, sta conquistando l’industria dei cosmetici e generando interesse in molti altri mercati.

Storia di due particelle

Le barriere fisiche riflettono e disperdono la luce, e le «barriere» chimiche la assorbono. La maggior parte delle creme solari è chimica e affronta sempre più problemi legati a stabilità, potenza e sicurezza. Lo ZnO è l’unico filtro UV globalmente approvato, naturale e fisico che offre protezione contro sia le radiazioni UVA sia quelle UVB. Le particelle di ZnO grandi un micron, sicure per le persone e per l’ambiente, devono essere utilizzate in grandi quantità a causa della loro scarsa copertura superficiale che causa anche un aspetto ruvido e bianco. Le nanoparticelle sono lisce e trasparenti sulla pelle, ma sollevano problemi di sicurezza. Oktay Uysal, socio amministratore presso Entekno e coordinatore del progetto, spiega la soluzione MicNo®: «MicNo-ZnO consiste in sottili particelle di ZnO a legami stretti che formano una macrostruttura simile a una pellicola. Copre la pelle in maniera molto più efficiente e sulla pelle si comporta come le particelle sicure grandi un micron mantenendo al contempo la trasparenza delle nanoparticelle alla luce».

Mobilizzazione strategica rapida

Uysal prosegue: «Nei 18 brevi mesi del progetto, la capacità produttiva è passata da circa 1 tonnellata all’anno a più di 20, e il personale da 10 a 37 unità. Abbiamo abbassato il costo di MicNo® del 35 %. I test in vivo hanno confermato che MicNo® consente la riduzione dell’uso di ZnO fino al 40 % per ottenere lo stesso fattore di protezione contro gli UVA e gli UVB di altri additivi di ZnO». Inoltre, la struttura unica di MicNo consente la riduzione di conservanti sempre più spesso sottoposti a controlli, offrendo vantaggi sia ai produttori che ai consumatori. Avendo finalizzato capacità di produzione e testing, Entekno ha ottenuto l’accreditamento ISO 9000, 14000 e 18000 per qualità, salute e sicurezza sul lavoro e ambientale, e identificazione a radio frequenza per le catene di logistica e distribuzione. MicNo® è stato registrato presso il sistema dell’UE per la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche,o REACH, e la Food and Drug Administration degli Stati Uniti, o FDA, ed è stato certificato dall’organismo internazionale Certificazione per i cosmetici biologici e naturali, o COSMOS.

La nanopotenza grande un micron copre il mondo

Entekno ha registrato un aumento delle vendite del 400 % sia nel 2018 che nel 2019 e ha inviato campioni a oltre 400 potenziali clienti in quasi 20 paesi. Uysal riassume: «La domanda di MicNo® supera le aspettative, e non soltanto all’interno del settore cosmetico, ma anche in quello della ceramica, delle vernici e dell’elettronica. Il settore dell’igiene in rapida crescita sta già utilizzando MicNo® e progettiamo di espanderne le applicazioni con futuri progetti di innovazione». Il sole ha trovato un degno avversario con questa barriera naturale e fisica contro la radiazione UV.

Parole chiave

STAR, ZnO, UV, MicNo®, radiazione, pelle, nanoparticelle, cosmesi, UVA, UVB, Ossido di Zinco, ultravioletto, REACH, FDA

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione