Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Una soluzione elettronica personalizzata per i regimi di esercizio degli anziani

Si prevede che le spese sanitarie nell’UE incrementeranno notevolmente entro il 2050 a causa di un aumento della popolazione anziana. Un team di ricercatori europei ha sviluppato un sistema personalizzato per promuovere l’attività degli anziani e mitigare le morbilità legate all’inattività fisica.

Salute

Le prove accumulate indicano che la mancanza di attività fisica negli anziani rappresenta un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie e disabilità. Il declino del funzionamento neuromuscolare associato all’età, congiuntamente all’intolleranza ortostatica e alle cadute, spesso trattengono gli anziani dallo svolgere attività fisica, un fatto che provoca inoltre stress e perdita di indipendenza, riducendo la loro qualità della vita.

Un sistema per il monitoraggio e la promozione dell’attività negli anziani

Considerando l’impatto positivo dell’attività fisica sulle funzioni cognitive e fisiche degli anziani, il progetto REACH2020, finanziato dall’UE, ha sviluppato un sistema per la promozione della partecipazione all’attività, prevenendo così il deterioramento della loro salute. «REACH2020 segue un approccio proattivo inteso a individuare le persone fisicamente inattive, per poi sollecitarle a intraprendere attività fisica», spiega Thomas Bock, coordinatore del progetto e presidente di cattedra in materia di realizzazione di edifici e robotica presso il Politecnico di Monaco di Baviera. REACH2020 è stato adattato agli ecosistemi di diverse strutture per l’assistenza sanitaria destinata alle persone anziane, tra cui case, ospedali e centri di assistenza diurna. Il kit di strumenti offre interventi personalizzati e basati sui dati in ambito fisico, cognitivo, motorio, sociale e nutrizionale mediante quattro diversi punti di contatto. Essi sono stati concepiti seguendo un monitoraggio individuale e una sperimentazione clinica estensiva in oltre 27 esperimenti. Per monitorare le persone e rilevare l’attività umana, la soluzione di REACH2020 integra metodi di apprendimento automatico e una raccolta di dati provenienti da una combinazione di sensori indossabili e ambientali. «L’apprendimento automatico è utilizzato in qualità di elemento cardine per prevedere le attività della vita quotidiana, riconoscere l’attività fisica e le tendenze di comportamento, rilevare le deviazioni dei modelli e le situazioni critiche, raggruppare e tracciare i profili delle persone e informare in merito all’efficacia degli interventi», continua Bock. Il sistema si avvale di intelligenti unità personalizzate per interni per integrare nelle attività quotidiane gli elementi funzionali sopradescritti.

Innovazioni di REACH2020

Il progetto ha dato origine a diverse innovazioni, tra cui ActivLife, un sistema inteso a mantenere e recuperare l’equilibrio e la forza muscolare in individui affetti da limitazioni di entità da lieve a moderata, e TRACK, un sistema di assistenza che aiuta le persone anziane che soffrono di restrizioni moderate o elevate nell’assistenza personale. I dati provenienti da diversi dispositivi indossabili sono integrati nell’applicazione Healthy Together, un software che monitora il comportamento e può essere utilizzato sotto supervisione medica per migliorare il trattamento delle malattie croniche. Congiuntamente, tutte queste soluzioni sono integrate nel sistema REACH Active Ageing GmbH.

Impatto e prospettive del progetto

«REACH2020 ha dimostrato attraverso diversi esperimenti che le soluzioni generate hanno un effetto positivo sulle capacità fisiche e funzionali del gruppo bersaglio», sottolinea Bock. Inoltre, esso ha individuato i fattori che devono essere affrontati per incrementare l’attività fisica, contribuendo a una vita indipendente a lungo termine. È importante notare che le soluzioni di partecipazione reattiva generate offrono informazioni di primaria importanza sulle attività e i comportamenti degli anziani, un fatto che contribuirà a formulare raccomandazioni e a concepire interventi ottimali su base personalizzata. Attraverso i dispositivi per l’attivazione fisica e i programmi di allenamento ludicizzato che possono essere perfettamente integrati nelle diverse strutture per l’assistenza sanitaria, i cittadini anziani possono acquisire motivazione e ricevere assistenza per dedicarsi all’attività fisica. Oltre al monitoraggio nutrizionale, questi interventi hanno il potenziale di incrementare l’indipendenza degli anziani e di migliorarne il fitness cognitivo, riducendo il rischio di sviluppare malattie croniche e aumentando la loro resilienza a livello fisico e funzionale.

Parole chiave

REACH2020, anziani, attività fisica, indossabile, sensore, applicazione

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione