Skip to main content

Revisiting an ancient craft in a contested region: The analytical paradigm of prehistoric pottery from Cyprus

Article Category

Article available in the folowing languages:

Rivisitazione dell’antica ceramica della costa settentrionale di Cipro

L’analisi delle ceramiche di una regione contesa svela i segreti dei ceramisti dell’età del bronzo che vivevano sull’isola.

Società

La regione di Lapithos sulla costa settentrionale di Cipro è stata la sede di una raffinata industria della ceramica per migliaia di anni. Eppure qui la ricerca archeologica è impossibile dopo l’invasione turca di Cipro nel 1974. Tuttavia, le ceramiche di Lapithos sono state conservate per decenni nei magazzini del Museo di Cipro. Un progetto finanziato dall’UE, ReCyPot, ha analizzato alcune di queste antiche ceramiche per scoprire i segreti delle società dell’età del bronzo che vivevano sull’isola. La ceramica è un prodotto quasi universale delle società di tutto il mondo e come tale è la categoria dominante del materiale recuperato dalla maggior parte dei siti archeologici. Ciò la rende un documento ideale delle società del passato. «Poiché non ci sono resoconti scritti su questo lontano periodo e la nostra unica fonte di informazione sono i resti materiali recuperati negli scavi, il ruolo della ceramica, come la categoria di materiale più abbondante, diventa cruciale», afferma Maria Dikomitou Eliadou, che era la ricercatrice principale del progetto ReCyPot come borsista Marie Skłodowska-Research presso l’Istituto di Archeologia dell’University College di Londra.

Le ceramiche come documenti antichi

ReCyPot si è concentrato sui primi prodotti ceramici della regione, risalenti alla prima e media età del bronzo (2250-1700 a.C.). Durante questo periodo, Lapithos era probabilmente una comunità portuale e la porta principale dell’isola che collegava Cipro ad altre regioni del Mediterraneo orientale. La ricerca ha rivelato nuovi dettagli sulle capacità tecnologiche preistoriche a Lapithos e nel resto di Cipro. La composizione dei tessuti ceramici e i processi di produzione utilizzati a Lapithos hanno mostrato un livello superiore di dettaglio e raffinatezza, ma anche certe somiglianze con i vasi prodotti altrove sull’isola. La ceramica di Lapithos si distingueva per il suo stile e le sue caratteristiche decorative. «Forse il risultato più sorprendente è il fatto che per secoli a Lapithos sono stati prodotti gli stessi tessuti ceramici, ottenuti grazie all’uso di materie prime simili, senza alcun cambiamento significativo. Ciò denota la perseveranza delle tradizioni ceramiche, così come il forte legame degli esseri umani con il loro ambiente naturale», dichiara Dikomitou Eliadou. I risultati confermano la premessa che laboratori di ceramica piccoli e grandi operavano in tutta l’isola, riflettendo comunità che differivano per dimensioni e organizzazione, nonché un’economia di tutta l’isola. «Il grande numero di questi vasi ricercati trovato nelle tombe suggerisce una scala di produzione considerevole che può essere associata solo a una produzione ben organizzata che va ben oltre il livello della produzione domestica, ma implica laboratori ben attrezzati e organizzati», osserva Dikomitou Eliadou.

Conoscenza distribuita

Dikomitou Eliadou è grata per il finanziamento dell’UE e per aver potuto accedere ad apparecchiature analitiche all’avanguardia. «Mi ha permesso di intraprendere un lavoro di collaborazione con altri studiosi e di beneficiare della loro esperienza nel campo delle scienze archeologiche», dice. La borsa di studio ha ampliato le sue conoscenze sull’uso di varie metodologie scientifiche. «Mi considero molto fortunata per l’opportunità di essere una borsista Marie Curie», afferma. Dikomitou Eliadou sta continuando la sua ricerca a Cipro, dove gestisce un nuovo MSCA ITN presso il Cyprus Institute. «Questo nuovo progetto è incentrato sullo studio interdisciplinare di intonaci e ceramiche premoderni del Mediterraneo orientale e, in questo quadro, i ricercatori in fase iniziale di carriera riceveranno una formazione, tra l’altro, nell’affascinante mondo dell’analisi della ceramica», conclude.

Parole chiave

ReCyPot, ceramiche, antico, ceramica, industria, millenni, porto, Lapithos, età del bronzo

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione