Skip to main content

THE RISE OF IRON TECHNOLOGY IN PRE-ROMAN IBERIA: A LARGE-SCALE AND MULTIDISCIPLINARY APPROACH

Article Category

Article available in the folowing languages:

L’impatto del contesto ambientale e sociale sullo sviluppo della tecnologia del ferro nell’Iberia preromana

La tecnologia di lavorazione del ferro impiegata nella penisola iberica nella tarda età del ferro è stata esaminata con l’impiego della microscopia digitale e della scienza più avanzata. Questo progetto, finanziato dall’UE, ha tentato di rispondere alla domanda: «In che modo il ferro ha dato forma al mondo?»

Società

Diversi millenni prima della rivoluzione industriale, il ferro aveva già un ruolo fondamentale nelle società preistoriche d’Europa. Il progetto IBERIRON ha lavorato per migliorare la nostra comprensione del modo in cui la tecnologia del ferro è stata scoperta, percepita, appresa e sviluppata nel Mediterraneo occidentale. La ricerca, intrapresa con il sostegno del programma di azioni Marie Skłodowska-Curie, rafforza le nostre conoscenze sul modo in cui gli esseri umani hanno interagito con il proprio ambiente e tra di loro.

Le tecniche di lavorazione del ferro forgiano le culture

Il progetto si è proposto di dare il suo contributo nel campo studiando il caso della penisola iberica nella tarda età del ferro (dal VI al III secolo a.C.). Marc Gener-Moret, borsista del progetto IBERIRON, spiega: «Si tratta di un caso particolarmente interessante poiché l’Iberia ha rappresentato il punto d’incontro di due delle tradizioni tecnologiche che hanno diffuso la tecnologia del ferro nel Mediterraneo e in Europa: la cultura orientalizzante (Fenici e Greci) e quella dell’Europa centrale (Hallstatt e La Tène)». La loro influenza sarebbe confluita rispettivamente nella comparsa di due dei maggiori gruppi culturali della penisola: gli iberici e gli ispano-celtici. IBERIRON, caratterizzando la loro tecnologia del ferro, ha indagato su come questa abbia dato forma al loro mondo e come da essa sia stata al tempo stesso forgiata. I ricercatori del progetto sono riusciti a individuare varie tecniche di lavorazione del ferro per ciascuna area culturale e a spiegare l’utilizzo di questo materiale in molteplici aspetti quotidiani: alcuni di ordine strettamente pratico, come la costruzione di armi più efficaci, letali e robuste (vedere la spada nell’immagine sottostante) e altri di natura più simbolica, quali la realizzazione di decorazioni nere o il trattamento di manufatti nelle cerimonie funebri.

Acciaio al carbonio di alta qualità

Il progetto ha soprattutto rivelato la portata, mai documentata prima in quest’area, della produzione e dell’utilizzo intenzionali di acciaio al carbonio di alta qualità, delineandone il consumo come merce rara da commerciare e valorizzare. Questa scoperta solleva due nuovi interrogativi sui rapporti di forza che si sarebbero stabiliti intorno al controllo di questa risorsa così utile per armi e strumenti. Inoltre, pone delle domande sui meccanismi che regolavano lo sviluppo, la gestione e la trasmissione delle conoscenze altamente specializzate necessarie per produrlo. IBERIRON ha altresì progettato e adottato una rigida metodologia per raccogliere dati tecnologici di qualità elevata provenienti da oggetti in ferro selezionati dai siti spagnoli e portoghesi nelle collezioni museali. Il gruppo ha applicato un processo specifico per migliorare l’estrazione delle informazioni dal ferro archeologico, a prescindere dal suo grado di corrosione, ottimizzando i protocolli di analisi con l’uso di microscopia digitale e di microscopia elettronica a scansione per analisi quantitativa/spettrometria mediante raggi X per dispersione di energia. «Abbiamo inoltre testato sui manufatti preistorici in ferro l’applicazione di tecniche non invasive ad alta energia, quali la diffrazione neutronica», aggiunge Gener-Moret. Ciò ha consentito al gruppo di esaminare in modo non distruttivo campioni estremamente significativi mai analizzati prima. Inoltre, nel commentare i risultati del progetto, il coordinatore Marcos Martinón-Torres conclude: «Presso l’Istituto McDonald di ricerca archeologica, sono numerosi i progetti intenti a spiegare le diverse modalità di sviluppo delle numerose tecnologie attuate nel mondo in risposta al contesto sociale e ambientale. Grazie alla scienza più avanzata, IBERIRON ha fornito un pezzo importante del puzzle».

Parole chiave

IBERIRON, ferro, Iberia, tecnologia del ferro, lavorazione del ferro, preistorico, acciaio al carbonio di alta qualità, armi

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione