Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Aggiornamento su BIRD RELEASE: l’unico limite per il laser che allontana gli uccelli è il cielo

La rivista Research*eu ha precedentemente messo in evidenza l’entusiasmante lavoro di BIRD RELEASE, un progetto che sta sviluppando una tecnologia laser intelligente per dissuadere gli uccelli dall’avvicinarsi a campi e frutteti in modo inoffensivo. A distanza di un anno, facciamo il punto con Steinar Henskes, fondatore della società Bird Control BV, artefice della tecnologia.

Economia digitale

Gli stormi di uccelli possono distruggere fino al 25 % delle superfici destinate alla coltura, mangiando il raccolto e calpestando giovani piantine. L’attenzione del progetto BIRD RELEASE (REpelLEnt Auto-SystEm) è stata incentrata sulla commercializzazione del sistema AVIX, un dissuasore autonomo per uccelli. Il sistema è in grado di ridurre il problema degli uccelli di oltre il 70 %, offrendo ai clienti sicurezza, redditività e sostenibilità superiori. Il dispositivo al centro del sistema AVIX contiene una videocamera che scansiona in continuazione una zona protetta. Alla comparsa degli uccelli, il software riconosce automaticamente se essi rappresentano una minaccia per l’area e, in tal caso, entra in azione un laser che spaventa gli uccelli e li mette in fuga. Il dispositivo riduce drasticamente la mortalità degli uccelli eliminando la necessità di reti e pesticidi. Fin dall’inizio del progetto finanziato dall’UE, la società Bird Control BV, con sede nei Paesi Bassi, ha continuato a sviluppare la tecnologia proprietaria e a espandere la propria base di clienti. Oggi può annoverare più di 8 000 utenti in oltre 100 paesi, per la maggior parte operatori agricoli nordamericani e australiani. Ma la società si è espansa ben al di là della salvaguardia dei terreni coltivabili, arrivando a installare i propri dispositivi anche presso le piattaforme petrolifere e del gas in mare aperto. «Ubicazioni di questo tipo rappresentano sempre una sfida», afferma Henskes. «I nostri tecnici hanno bisogno di una formazione specifica per accedervi ed è indispensabile portare con sé tutto ciò che potrebbe servire. A detta dei nostri tecnici: “In mezzo al mare, non ci sono negozi di hardware dietro l’angolo”». Henskes aggiunge che le versioni future del sistema AVIX potranno vantare una maggiore resistenza alle intemperie per affrontare meglio le difficili condizioni marittime. La società ha anche condotto un caso di studio presso l’aeroporto Executive di Chicago, negli Stati Uniti. I membri del team di controllo della fauna selvatica dell’aeroporto (alle dipendenze dell’azienda partner Wild Goose Chase) hanno utilizzato una versione portatile del sistema AVIX per gestire gli uccelli nelle vicinanze delle piste con maggiore precisione. «È semplice comprendere come non sia sempre una buona idea far volare via degli uccelli appollaiati durante un atterraggio», afferma Henskes. «Gli uccelli potrebbero andare a intralciare la rotta degli aeroplani. Quindi, il fattore umano è importante per giudicare quando sia il caso di allontanare gli uccelli e quando invece no.» Oggi, Bird Control BV sta progredendo nella connettività e nell’efficienza produttiva dei propri sistemi, eliminando la necessità di una scheda SIM fisica e utilizzando al suo posto una soluzione eSIM globale. Henskes aggiunge: «I finanziamenti dell’UE sono stati fondamentali per sviluppare il nostro sistema laser di seconda generazione e hanno catapultato la nostra società dal ruolo di start-up alla fase di espansione!»

Parole chiave

BIRD RELEASE, uccello, laser, coltura, terreni coltivabili, pesticida, aeroporto, AVIX, petrolio, gas, piattaforma