Skip to main content

Passive seismic techniques for environmentally friendly and cost efficient mineral exploration

Article Category

Article available in the folowing languages:

Trovare nuovi minerali in Europa utilizzando tecnologie ecologiche e a basso costo

Per soddisfare la domanda europea di metalli e minerali, servono tecnologie all’avanguardia che consentano di trovare i giacimenti. Le nuove tecniche di esplorazione ecologiche ed efficienti dal punto di vista dei costi soddisfano questa domanda.

Cambiamento climatico e Ambiente
Energia

L’industria europea consuma circa il 20 % dei prodotti minerali del mondo, producendone tuttavia solo il 3 %. Per soddisfare il fabbisogno di metalli e prodotti minerali, circa ogni 2 anni è necessario scoprire un nuovo giacimento di minerali e poi svilupparlo. «Gli attuali strumenti di esplorazione non sono del tutto adeguati per trovare giacimenti sepolti in profondità sotto la superficie, per questo servono nuovi metodi», spiega il prof. Nicholas Arndt dell’Istituto di Scienze della Terra dell’Université Grenoble Alpes in Francia, membro del team di coordinamento del progetto PACIFIC, finanziato dall’UE. «La prospezione mineraria è ostacolata in molte regioni dall’opinione negativa sul settore minerario, e bisogna trovare modi migliori per comunicare la necessità e i benefici di questa attività.»

Nuovi modi per cercare giacimenti di minerali sepolti

Per trovare in modo più efficiente nuove fonti di minerali, il team del progetto PACIFIC ha sviluppato due tecniche radicalmente nuove e complementari. La tecnica di sismica passiva schiera sulla superficie terrestre fino a migliaia di nodi (ricevitori) per registrare le onde sismiche di corpo e superficiali. Questi producono immagini dello strato al di sotto della superficie basandosi sull’elaborazione del rumore sismico ambientale, come le onde dell’oceano, il traffico e i piccoli terremoti. La procedura è stata testata presso il giacimento di Marathon, in Canada. La tecnica è adatta per trovare giacimenti minerari in aree precedentemente inesplorate. La tecnica di sismica passiva multi-array utilizza invece due tipi di array, uno in superficie e un altro distribuito verticalmente nei fori di perforazione, per ottenere una migliore risoluzione in profondità. È stata dimostrata con successo in un giacimento di ferro a Kallak, in Svezia. Questa tecnica è più adatta nei siti di esplorazione in cui si verificano o sono già state effettuate perforazioni, o per cercare giacimenti vicino a una miniera in funzione. Entrambi i metodi soddisfano la domanda esistente e prevista di prodotti minerali, sono più economici e hanno un’impronta ambientale più bassa delle tecniche attualmente sul mercato. Diverse società di prospezione mineraria hanno espresso interesse per un pacchetto commerciale che i partner del PACIFIC stanno sviluppando sulla base delle innovazioni.

Migliorare la consapevolezza del pubblico

I partner del progetto hanno condotto diversi studi allo scopo di capire i meccanismi psicologici utilizzati per valutare le informazioni e percepire i rischi legati alle attività minerarie. Hanno anche condotto un sondaggio online per misurare l’atteggiamento di 1 000 persone nei confronti della prospezione mineraria e delle miniere in Irlanda. Agli intervistati è stato chiesto come percepiscono l’attività mineraria, le attività correlate e il loro impatto. I risultati hanno mostrato che la maggioranza non dispone di informazioni sufficienti per poter prendere decisioni informate su un progetto minerario. Tutte queste ricerche sono confluite in orientamenti che descrivono il modo migliore per comunicare con tutte le parti interessate su questioni relative all’industria mineraria. «Le aziende di prospezione mineraria beneficeranno dell’applicazione degli strumenti di esplorazione e della guida sulla comunicazione efficace con i politici, i responsabili delle decisioni e il pubblico in generale», conclude il prof. Arndt. Oltre a contribuire alla scoperta di giacimenti di minerali, questi nuovi metodi stimoleranno la competitività dell’industria europea della prospezione mineraria e ridurranno la sua dipendenza dalle importazioni di prodotti minerali.

Parole chiave

PACIFIC, minerale, estrazione, minerali, giacimento di minerali, metallo, tecnica di sismica passiva

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione