Skip to main content

Microbial marine communities diversity : from culture to function

Article Category

Article available in the folowing languages:

Il mare potrebbe essere una miniera di farmaci per lottare contro il cancro

Nei secoli, l'uomo si è rivolto alla natura non solo per il sostentamento, ma anche per la medicina. In questi inizi del XXI secolo, l'attenzione si va concentrando sempre più sulle vaste riserve di materia prima biologica negli oceani.

Salute

Un obiettivo del progetto MIRACLE era quello di setacciare l'enorme biodiversità biologica marina alla ricerca di nuovo composti da sfruttare in medicina. Lo spagnolo Instituto Biomar, uno dei membri del consorzio MIRACLE, ha eseguito una serie di analisi avanzate di laboratorio per individuare le sostanze citotossiche nei campioni raccolti nel corso del progetto. I batteri marini sono stati fatti fermentare in brodoculture e esaminati la dereplicazione con spettrometria di massa tramite elettrospray (positivo e negativo) e ionizzazione chimica a pressione atmosferica (positiva e negativa). Lo scopo era eliminare i composti noti. I restanti composti ignoti sono stati sottoposti a fermentazione supplementare e a fasi di dereplicazione con spettrometria di massa. Separazione di fase, volumi incrementati e differenti solventi sono stati usati per promuovere tassi di crescita elevati. Questo ha migliorato l'isolazione e l'identificazione dei composti bersaglio. Gli scienziati spagnoli hanno trovato steroidi come l'Ergosterolo e cianobatteri con promettenti livelli di citotossicità, un'importante caratteristica dei farmaci contro il cancro. L'Instituto Biomar sta esaminando le questioni di brevettazione di questi e di altri composti scoperti nel corso di MIRACLE, in vista del loro sfruttamento commerciale.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione