Skip to main content

Development of generic earth observation based snow parameter retrieval algorithms

Article Category

Article available in the folowing languages:

Vista della neve attraverso la foresta

L'Istituto finlandese per l'ambiente ha sviluppato un modello per la stima delle aree ricoperte di neve (SCA) basato su dati via satellite, concepito appositamente per l'impiego nelle regioni forestali dell'emisfero boreale.

Cambiamento climatico e Ambiente

La misurazione della quantità di neve è utile non solo a scopo ricreativo, ma anche per idrologi, climatologi e così via. Gli scienziati impegnati nel progetto ENVISNOW hanno raccolto la sfida di trovare mezzi nuovi e più efficaci nella misurazione dei parametri della neve dallo spazio. L'Istituto finlandese per l'ambiente (SYKE), partner del progetto ENVISNOW, ha dedicato l'attenzione alla SCA (Snow Covered area) nelle foreste boreali comuni nell'Europa settentrionale. È stato creato un modello di riflettanza che ottiene le aree SCA dopo aver tenuto conto dei contributi della trasmissività apparente delle foreste, della neve bagnata, delle foreste ricche di conifere e del suolo sgombro dalla neve. Per quanto riguarda i vantaggi, questo metodo non richiede data basati sul territorio, eccetto la designazione delle aree ricoperte dall'acqua (ad esempio i laghi). L'istituto SKYE ha concepito il modello per l'utilizzo con i dati provenienti dallo spettroradiometro a immagini a risoluzione moderata (MODIS) montato sul satellite EOS (Earth-Observing Satellite). Il modello, tuttavia, può essere facilmente adattato per la gestione di dati provenienti da altri strumenti ottici. L'output del modello può assumere la forma di file di dati o di mappe SCA. Il sistema, inoltre, presenta un'ampia flessibilità per quanto riguarda i sistemi di coordinate. Attualmente, la Finlandia sta utilizzando il modello su una base operazionale e sta trasformando l'output nel proprio sistema di coordinate nazionale. La risoluzione spaziale dell'output è limitata a quella dei dati MODIS, cioè 500 x 500m. La verifica delle aree SCA previste con le misurazioni sul campo dimostra che il modello si comporta molto bene. Ulteriori esperimenti sono previsti presso stazioni sciistiche e osservatori meteorologici finlandesi. Il lavoro in futuro includerà l'integrazione del nuovo modello nel sistema di modellazione idrologico nazionale utilizzato in Finlandia.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione