Skip to main content
European Commission logo print header

DevelOpment of GRID Environment for InteRaCtive ApplicationS

Article Category

Article available in the following languages:

Monitoraggio delle applicazioni sul Grid

Mentre le soluzioni esistenti consentivano di far funzionare le applicazioni nel Grid in batch, il progetto CROSSGRID supporta il concetto di grid computing interattivo.

Economia digitale icon Economia digitale

Le tecnologie grid hanno esteso i concetti di cluster e calcolo distribuito per consentire una condivisione più efficiente di tutte le risorse disponibili. Le grid di oggi consistono in computer e stazioni di lavoro high-end, in sistemi di memorizzazione e database che lavorano in tandem nelle reti pubbliche e private. La loro caratteristica più distintiva è che sono configurati dai componenti gestiti da organizzazioni indipendenti. Il progetto CROSSGRID è stato finanziato dal Quinto programma quadro per implementare nuovi componenti grid e supportare applicazioni che richiedono elevate risorse computazionali per gestire quantità eccessive di dati. Gli istituti di ricerca di 11 paesi europei hanno riunito le forze per sviluppare sistemi basati su grid per la pianificazione del pretrattamento nelle procedure chirurgiche e per sistemi di supporto alle decisioni per le previsioni del tempo e per la prevenzione delle inondazioni. Tutte queste applicazioni necessitano di nuovi strumenti per monitorare le prestazioni delle applicazioni, fornendo un accesso autorizzato ai dati distribuiti e gestendo le risorse che fanno funzionare l'applicazione. Per fornire un accesso ai servizi grid avanzati agli utenti con conoscenze limitate sulla tecnologia grid di base, il partner di progetto Algosystems S.A. ha sviluppato un "portale dell'applicazione". Si tratta di un'interfaccia basata su web con portlet multipli, attraverso la quale il potenziale utente sarebbe in grado di inviare lavori al grid. Innanzitutto, l'utente è autorizzato ad usare le strutture del portale autenticando o ottenendo le proprie credenziali di sicurezza salvate in un server MyProxy. Non appena vengono recuperati un certificato valido e codici privati tramite il portlet "Proxy manager", le informazioni provenienti da diverse fonti vengono messe a disposizione in modo facile da usare. Le informazioni sugli elementi di calcolo nel grid che possono rispondere ai requisiti dei lavori specificati, vengono messe a disposizione tramite il portlet "Job list match". Inoltre, lo stato dei lavori inviati in precedenza si può controllare usando il portlet "Job log info". Ogni portlet è stato progettato per manipolare e visualizzare i dati quasi indipendentemente, come se fosse una pagina web indipendente. Questi strumenti software continuano ad essere supportati oltre la fine del progetto CROSSGRID. Inoltre, le soluzioni proposte nell'ambito del progetto CROSSGRID vengono attualmente adottate da ulteriori iniziative di ricerca nell'ambito del Sesto programma quadro.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione