Skip to main content

European Bus System of the Future

Article Category

Article available in the folowing languages:

Il futuro degli autobus

I sistemi bus potrebbero notevolmente migliorare il trasporto urbano. Un nuovo sistema ridisegna tutto ciò che riguarda gli autobus, per realizzare finalmente tutto il loro potenziale.

Economia digitale

Il traffico sta diventando sempre più lento e congestionato. Gli autobus urbani presentano soluzioni molto interessanti per molti dei problemi di trasporto cittadino, eppure a tutt'oggi i sistemi autobus non sono stati generalmente ben gestiti Per cercare di cambiare la situazione è stato avviato il progetto EBSF ("European bus system of the future"). Il consorzio, formato da 49 membri, ha condotto le proprie attività dal mese di settembre 2008 al mese di aprile 2013, ricevendo un finanziamento europeo di 15,8 milioni di euro. L'obiettivo del progetto era di sviluppare un sistema di gestione autobus integrato, che combina le nuove tecnologie per i veicoli con nuove infrastrutture e una migliore gestione delle operazioni. Si trattava di sviluppare un sistema di gestione intelligente, creare infrastrutture per i veicoli innovative e integrare entrambi in scenari urbani europei. Nel definire il sistema, il progetto ha consultato esperti di trasporto e parti interessate per determinare i loro bisogni. Questo ha prodotto un elenco di più di 500 voci, che sono state formalizzate e condensate in una lista di 342 requisiti di sistema e quindi raggruppati in 17 requisiti funzionali. I requisiti presentano i miglioramenti necessari per tre sottosistemi del progetto: veicoli, infrastruttura e operazioni. L'analisi ha anche confrontato compromessi e conflitti. Lo sviluppo di tecnologie chiave era incentrato su nuovi progetti di sistema che interessavano 12 aree. La postazione di guida è stata ridisegnata rispetto al comfort di guida e alle operazioni del veicolo. L'accessibilità dei passeggeri è stata valutata tramite l'utilizzo simulato di diversi gruppi demografici, concentrandosi sulla riduzione dei tempi di attesa alla fermata. Altri nuovi sistemi riguardavano le tecnologie dell'informazione, la gestione dei sistemi di supporto, la modularità, la gestione e l'efficienza energetica, le politiche dei trasporti e del traffico, l'informazione dei passeggeri, nonché i nodi intermodali e di trasporto. Il progetto ha anche esaminato l'elettrificazione dei sistemi di autobus urbani. Inoltre, il progetto ha reinventato il concetto di fermata dell'autobus - facendone un luogo di ritrovo accogliente - per il quale ha ricevuto due premi francesi per il design. Il nuovo sistema integrato di EBSF è stato testato in sette città europee: Budapest, Bremerhaven, Brunoy, Göteborg, Madrid, Roma e Rouen. Le prove hanno dimostrato la riuscita del progetto e hanno portato a ulteriori perfezionamenti. Il lavoro di EBSF si tradurrà in sistemi di autobus urbani funzionanti e gradevoli per i passeggeri, nonché in un trasporto più efficiente ed efficace per le città.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione