Skip to main content

Lead-cooled European Advanced Demonstration Reactor

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un prototipo di reattore nucleare nuovo e potenziato

Alcuni scienziati finanziati dall'UE stanno sviluppando un prototipo di generatore nucleare basato sulle tecnologie di nuova generazione. Il reattore sarà sostenibile, sicuro ed efficiente e sarà quindi difficile opporsi ai suoi ovvi vantaggi.

Energia

La produzione di energia elettrica da energia nucleare non crea praticamente nessun gas serra. Ma il destino dell'energia nucleare rimane poco chiaro, in particolare a causa dei timori legati alla sicurezza e ai costi elevati associati alla costruzione di nuove centrali. Nonostante i moderni reattori refrigerati ad acqua siano competitivi e sicuri, la loro produzione di energia e tutt'altro che sostenibile dato il loro utilizzo inefficiente di combustibile e la generazione di rifiuti altamente radioattivi a vita lunga. La maggior parte delle nuove centrali nucleari in futuro sarà rappresentata da progetti evoluti che si basano su sistemi collaudati e che incorporano gli ultimi progressi tecnologici. Tra queste vi sono i reattori veloci, chiamati anche reattori a neutroni veloci. I neutroni contenuti si muovono migliaia di volte più velocemente rispetto a quelli dei reattori termici convenzionali. I reattori veloci utilizzano in modo più efficiente il carburante, creano rifiuti che si decompongono diventando innocui in pochi secoli e non centinaia di millenni e usano refrigeranti a metallo liquido che sono in genere molto più sicuri rispetto ai reattori refrigerati ad acqua. I reattori veloci refrigerati a piombo (LFR) appartengono alla cosiddetta tecnologia di IV generazione, identificata dal Forum internazionale Generazione IV (GIF) come sistema a energia nucleare di nuova generazione. Gli scienziati europei hanno cercato di sfruttare i progressi fatti in precedenza nel progetto ELSY (European Lead System) con i finanziamenti UE del progetto Leader (Lead-cooled European advanced demonstration reactor). Avevano l'obiettivo di progettare una centrale europea di dimensioni industriali LFR (ELFR) e di creare un concetto per un dimostratore in scala (ALFRED o dimostratore europeo reattore veloce avanzato a piombo). Finora il consorzio ha creato la configurazione ELFR di riferimento con una maggiore efficienza energetica e un rilascio ridotto di prodotti di fissione nell'ambiente. È stato inoltre sviluppato un design concettuale di ALFRED ed è in corso un'analisi della sicurezza e dei costi. Si prevede che Leader confermerà che la tecnologia LFR è sostenibile, fa un uso efficiente del combustibile a uranio riducendo la produzione di scorie nucleari a vita lunga. Se il progetto riesce anche a dimostrare che la tecnologia LFR è sicura ed efficiente, l'immagine pubblica dell'energia nucleare potrà cambiare per diventare un componente essenziale del mix energetico nell'UE.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione