Skip to main content

Pricing Policies and Control of Tobacco in Europe

Article Category

Article available in the folowing languages:

Controllare l'uso del tabacco in Europa

Tasse, regolamentazioni, pratiche dell'industria e linee guide per le politiche: tutto contribuisce a influenzare il numero di decessi causati dal fumo. Un nuovo studio ha contribuito alla futura creazione di politiche che aiuteranno a combattere la principale causa di decesso e malattia in Europa.

Salute

Il fumo ha provocato più morti di qualsiasi malattia in Europa. Per contrastare questo fenomeno l'UE continua a regolamentare l'uso del tabacco nel suo tentativo di alleviare il fardello del tabagismo e salvare vite umane. In questo scenario il progetto PPACTE ("Pricing policies and control of tobacco in Europe"), finanziato dall'UE, ha lavorato per creare nuove raccomandazioni sulle politiche che dovrebbero migliorare la regolamentazione del mercato dei prodotti a base di tabacco. Il progetto mirava a dare un contributo per raggiungere un controllo del tabacco più efficace e neutrale in Europa; ha studiato a fondo l'efficacia delle tasse sul tabacco e delle politiche sui prezzi per controllare il tabacco analizzando 18 000 persone in tutta Europa. Oltre a esaminare l'influenza dell'industria sulla tassazione del tabacco, e ad analizzare specifici mercati di sigarette in Europa, ha modellato l'impatto delle politiche sul tabacco in 15 paesi dell'UE. Gli studi mostrano che la tassazione del tabacco migliora la salute pubblica scoraggiando dal fumare e riducendo il consumo tra coloro che già fumano. Il team del progetto ha esaminato il modo in cui le direttive sulle tasse sul tabacco potrebbero affrontare la disponibilità di sigarette economiche ed estremamente economiche, considerando anche le forti discrepanze di prezzo tra i paesi dell'UE. Per affrontare questi problemi PPACTE ha prodotto un manuale sull'efficacia delle tasse e delle politiche sui prezzi per controllare il tabacco ("The effectiveness of tax and price policies for tobacco control"). Il manuale copre argomenti quali determinazione dei prezzi per l'industria del tabacco, strategie di mercato e lobbismo relative ai prezzi, evasione fiscale, impatti sulla salute e sull'economia della tassazione del tabacco. Inoltre il team ha svolto un'analisi econometrica della domanda di tabacco, elaborando dataset da differenti paesi europei in modo più coerente. Lo studio ha valutato l'elasticità della domanda per determinati prodotti a base di tabacco, cercando di capire se sigarette, pipe e tabacco trinciato siano sostituti l'uno delle altre. Ha valutato l'impatto sul consumo delle politiche non relative al prezzo, e ha studiato il modo in cui la domanda di prodotti a base di tabacco può essere controllata tramite misure relative al prezzo. Dopo aver creato modelli di futuri scenari di politiche di controllo sul tabacco e del loro impatto, il progetto ha ottenuto un quadro molto più chiaro del panorama del tabacco. Ha anche valutato l'influenza dell'industria del tabacco, e l'impatto su di essa, della tassazione del tabacco: ciò ha contribuito a migliorare l'analisi delle politiche e a produrre raccomandazioni praticabili rispetto alle politiche. In generale i modelli del progetto hanno mostrato che il fumo tra i giovani diminuisce più che tra gli adulti in caso di aumento delle tasse. Questa è la principale ragione per cui le tasse continuano a ridurre i tassi di fumatori tra gli adulti sul lungo periodo. Negli studi del progetto si sono considerati anche la sostituzione delle sigarette con il tabacco trinciato e il passaggio da marchi costosi a marchi più economici, così come l'impatto del commercio illegale di tabacco. Tutti questi risultati e linee guida contribuiranno indubbiamente a proteggere gli europei dai rischi del fumo. I confronti tra i risultati della tassazione del tabacco in diversi paesi dell'UE formerà una piattaforma su cui si possono basare le politiche future.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione