Skip to main content

Bringing Western Balkans closer to Innovation Union: An example of EURAXESS Regional Collaboration

Article Category

Article available in the folowing languages:

Migliorare le capacità di ricerca nei paesi dei Balcani occidentali

Un progetto europeo ha spinto i paesi dei Balcani occidentali a sposare la causa del programma “Unione dell’innovazione”, fondato sulla promozione della ricerca e il superamento degli ostacoli attraverso gli strumenti politici dell’UE.

Cambiamento climatico e Ambiente

Facendosi promotrice di questa iniziativa, L’Europa ha investito notevolmente in progetti a sostegno dell’innovazione, adottando una strategia tesa alla creazione di un ambiente favorevole che promette crescita e nuovi posti di lavoro. Il progetto WEB-INUNION (Bringing Western Balkans closer to Innovation Union: An example of EURAXESS regional collaboration) ha avvicinato i paesi dei Balcani occidentali al programma “Unione dell’innovazione” perseguendo l’obiettivo di creare un ambiente favorevole all’innovazione e orientato alla ricerca all’interno dell’UE. Nell’ambito dell’iniziativa sono state promosse condizioni di lavoro e di ricerca allettanti, la cui importanza è stata messa in luce nella Carta europea dei ricercatori e il codice di condotta (C&C) per l’assunzione di ricercatori. In Croazia è stato istituito un gruppo nazionale di Strategia in materia di risorse umane per i ricercatori che rappresenta un punto di incontro per le istituzioni che desiderano discutere di aspetti legati al codice di condotta e valutare la strategia in materia di risorse umane. Quasi tutti gli otto paesi partecipanti hanno assistito a un aumento del numero di firmatari del codice, nonché del numero degli istituti di ricerca che hanno deciso di utilizzare il logo “eccellenza risorse umane in materia di ricerca” della Commissione. Il progetto WEB-INUNION ha anche analizzato gli ostacoli che limitano la mobilità dei ricercatori. La promozione e la spiegazione dei benefici del portale per l’occupazione EURAXESS e delle opportunità imparziali disponibili costituivano un aspetto importante dell’iniziativa. I ricercatori hanno condotto un’indagine, aggiornato la banca dati e studiato la legislazione nazionale per comprendere meglio gli ostacoli attuali. Le relazioni nazionali e le informazioni fornite dai politici e dai gruppi di consulenza hanno condotto all’elaborazione di preziose raccomandazioni sulle modalità di abbattimento delle barriere in ciascun paese coinvolto. I risultati ottenuti sono stati raggruppati nella relazione di sintesi che offre una rapida panoramica dell’intera regione. Un altro aspetto importante affrontato nell’ambito dell’iniziativa consisteva nello studio del fenomeno della diaspora di ricercatori e nella ricerca di soluzioni in grado di riavvicinarli ai rispettivi paesi di origine. Gli esperti hanno creato una banca dati contenente informazioni relative a 924 soggetti provenienti da 34 paesi diversi. Malgrado la presenza di tassi di risposta diversificati, un’indagine ha fatto emergere i processi decisionali e le motivazioni dei ricercatori. I risultati hanno rivelato la presenza di alcuni tratti in comune tra i paesi analizzati, mentre le relazioni nazionali hanno fornito una serie di raccomandazioni che si spera possano condurre a un enorme potenziamento della ricerca. La sensibilizzazione sui cambiamenti cruciali in termini di reclutamento dei ricercatori e le connessioni tra gli istituti di ricerca e i decisori in queste aree hanno contribuito alla creazione di una base di ricerca più solida e stimolante. Nel complesso, i lavori incentrati sull’innovazione condotti nei paesi dei Balcani occidentali hanno garantito un miglioramento significativo della capacità di queste realtà di portare avanti gli impegni assunti a favore dell’innovazione e di raggiungere un livello più alto in termini di qualità e partecipazione.

Parole chiave

Balcani occidentali, ricerca, posti di lavoro, crescita, ambiente favorevole all’innovazione

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione