Skip to main content

Collaborative Network for Training in Electronic Skin Technology

Article Category

Article available in the folowing languages:

I giovani scienziati spingono le frontiere della ricerca relativa alla tecnologia con pelle elettronica

Un’iniziativa dell’UE ha riunito i ricercatori al fine di far avanzare il nuovo settore multidisciplinare dell’elettronica e del rilevamento flessibile e di grande superficie.

Economia digitale
Tecnologie industriali
Società
Ricerca di base

Il progetto CONTEST (Collaborative network for training in electronic skin technology), finanziato dall’UE, ha sostenuto un pool di giovani ricercatori nella progettazione, costruzione, caratterizzazione e nell’utilizzo di sistemi elettronici flessibili e multifunzionali, in particolare in ambito di pelle elettronica o intelligente (e-skin). Il progetto CONTEST ha formato 16 giovani ricercatori e 4 ricercatori esperti, per un totale di 478 mesi/uomo di opportunità di formazione, tramite distaccamenti. I ricercatori hanno avuto accesso ad apparecchiature innovative. Questi sforzi sono stati integrati con corsi di formazione nei settori pertinenti e da una grande varietà di corsi di formazione complementari, seminari accademici e non accademici. La formazione scientifica ha coperto aspetti chiave dei sistemi elettronici flessibili di grande superficie, i quali agiscono come blocchi fondamentali per l’ottenimento di e-skin. Le principali attività di formazione e divulgazione hanno riguardato corsi estivi, workshop e sessioni speciali in occasione di conferenze internazionali. Il progetto CONTEST ha analizzato le metodologie di ricerca che coinvolgono i dispositivi e i circuiti posizionati su substrati flessibili. A tale scopo, sono stati studiati sia materiali semiconduttori organici che inorganici. Il team ha eseguito un lavoro di modellizzazione e simulazione riguardante i dispositivi elettronici flessibili, pubblicando numerosi testi per conferenze, al fine di divulgare i risultati. I ricercatori hanno dunque studiato lo sviluppo di sensori su substrati flessibili, utilizzando sia materiali semiconduttori organici che inorganici. Sono state studiate varie strategie di integrazione dei sensori e dei componenti elettronici su substrati flessibili. Inoltre, il team di ricerca ha affrontato problemi di producibilità e affidabilità. Il lavoro ha portato a pubblicazioni congiunte. Altre piste di ricerca hanno analizzato l’applicazione della pelle elettronica per interfacce robotiche e uomo-ambiente, compreso l’inserimento del dolore nella robotica. A tale fine, il nuovo utilizzo della pelle elettronica per misurare il dolore rappresenta uno sviluppo innovativo. Questi progressi sono stati evidenziati su diverse pubblicazioni e hanno portato ad attività di impegno pubblico presso un’università di livello mondiale, nel Regno Unito. Sfruttando la forza dell’UE nel settore in rapida crescita dell’elettronica flessibile di grande superficie, gli esiti del progetto CONTEST vantano il potenziale di innescare trasformazioni in settori diversi, come per esempio quello dell’assistenza sanitaria e della robotica. Un futuro che include una pelle intelligente migliorata a livello elettronico potrebbe non essere così lontano.

Parole chiave

Tecnologia con pelle elettronica, elettronica di grande superficie, CONTEST, pelle intelligente, e-skin

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione