Skip to main content

THE MICRO ALGAE BIOREFINERY

Article Category

Article available in the folowing languages:

Dalle microalghe ai prodotti utili

Alcuni scienziati dell’UE stanno sviluppando una bioraffineria di microalghe che utilizza acque saline non potabili per produrre prodotti nutrizionali e farmaceutici oltre a proteine e materie prime da fonti biologiche e rinnovabili.

Salute

L’obiettivo del progetto D-FACTORY (The micro algae biorefinery) è fissare un parametro di riferimento globale per una bioraffineria sostenibile che utilizzi biomassa dalla microalga Dunaliella salina, in grado di crescere in ambienti salini. La coltivazione di Dunaliella è la più estesa rispetto a qualsiasi altra microalga, e occupa centinaia di ettari. La Dunaliella è una microalga che cresce in tutto il mondo nelle acque saline non potabili, catturando il biossido di carbonio (CO2) e sfruttando l’energia solare. Produce inoltre in modo naturale carotenoidi e altri composti di valore commerciale come sostanze bioattive, emulsionanti, polimeri e glicerolo. La bioraffineria D-FACTORY perfezionerà l’alga affinché produca questi prodotti in diverse proporzioni prima della loro estrazione e preparazione per rispondere alle esigenze del mercato. Cellule di Dunaliella a densità elevata saranno coltivate in vasche comunicanti e fotobioreattori, e poi raccolte con la massima delicatezza utilizzando tecnologie a piastre a spirale e a membrana. Una gamma di tecnologie di lavorazione attentamente selezionate sarà integrata e ottimizzata utilizzando sofisticate tecniche di modellizzazione. I materiali ottenuti saranno vagliati e formulati per la produzione di una nuova serie di prodotti. Lo sviluppo del prototipo della bioraffineria D-FACTORY è attualmente in corso. Sarà utilizzato per dimostrare il business case per investimenti globali in bioraffinerie sostenibili e su larga scala di alghe “concimate” con CO2 attraverso una piattaforma innovativa. Si stanno inoltre creando progetti, schemi quantificati e integrati con valutazioni di sostenibilità da utilizzare come riferimento per un’ampia gamma di prodotti e percorsi.

Parole chiave

Microalghe, bioraffineria, acque saline, biomassa, Dunaliella salina, fotobioreattori

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione