Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Soluzioni verdi per l’isolamento degli edifici mantengono le promesse in termini di prestazioni e prezzo

L’isolamento termico è una parte fondamentale di qualsiasi involucro edilizio. Innovativi materiali isolanti rispettosi dell’ambiente migliorano le prestazioni e riducono l’impronta di carbonio a un costo notevolmente inferiore rispetto alle soluzioni convenzionali.

Tecnologie industriali

Le prestazioni dei materiali isolanti hanno un impatto sul consumo energetico, influendo di conseguenza sui costi e potenzialmente, a seconda della fonte di energia, sulle emissioni di CO2. Materiali e processi di produzione variano, con molti materiali isolanti che usano additivi chimici o rivestimenti applicati per migliorare il tasso di umidità o conferire resistenza al fuoco. Tutti questi fattori possono influire sui costi e sull’impronta di carbonio, oltre che sulla salute umana, sulla sicurezza e sull’impatto ambientale. Il progetto ISOBIO, finanziato dall’UE, ha sviluppato innovativi materiali e compositi isolanti che combinano aggregati biologici con leganti innovativi. Il risultato è una soluzione veramente rispettosa dell’ambiente che supera nelle prestazioni i materiali convenzionali e costa notevolmente di meno. Bontà proveniente dalla terra ISOBIO ha sviluppato usando canapa e argilla tre innovativi materiali isolanti da costruzione rispettosi dell’ambiente per edifici nuovi e ristrutturati. Tutti e tre i materiali possono essere anche integrati in un composito. Le applicazioni rigide per l’isolamento al momento fanno affidamento su schiume polimeriche sintetiche. L’alternativa del progetto, il pannello ISOBIO, è naturale al 100 %. Particelle di canapa (il canapulo, ossia parti spezzettate dello stelo legnoso della canapa) sono state saldate con un legante biologico termoindurente per produrre un pannello isolante rigido. Come spiega il dott. Mike Lawrence, funzionario tecnico del progetto, «Si tratta di un pannello isolante rigido, rivoluzionario e biologico al 100 % con migliore durata e resistenza al fuoco. Sfrutta il canapulo per conferire stabilità idrica e traspirabilità, migliorando in tal modo la qualità dell’aria all’interno». La calce viva assorbe CO2 nel corso del tempo mentre si solidifica. Inoltre si indurisce durante questo processo, ha proprietà disinfettanti e stabilizza l’umidità. Basandosi su queste proprietà, ISOBIO ha sviluppato un intonaco di calce isolante con una elevata percentuale di aggregati di canapulo, che può essere usato quale strato base esterno per qualsiasi edificio. Alla fine, il team ha prodotto un’innovativa malta di calce con proprietà di stabilizzazione idrica migliorate. Essa può essere usata sia negli edifici nuovi che nelle ristrutturazioni come malta isolante interna. Oltre al loro uso indipendente, i tre materiali possono essere integrati in un pannello strutturale composito al fine di massimizzare i loro benefici individuali. Superare le sfide, oltrepassare le aspettative Il pannello rigido ISOBIO è uno dei risultati più importanti di ISOBIO, e si è giunti alla sua formulazione finale in risposta all’innovazione resasi necessaria quando uno stabilimento di produzione pianificato non era più disponibile. Secondo Lawrence, «Questo ha portato al successo nella creazione del pannello rigido ISOBIO usando un legante termoindurente in un modo che non sarebbe stato possibile mediante la linea di produzione originale». In un lavoro all’avanguardia, il pannello ISOBIO è stato prodotto con successo su scala industriale mediante una linea di produzione continua. Questo apre la porta a un’adozione diffusa di materiali isolanti alternativi a bassissime emissioni di carbonio in tutta Europa e a livello globale. Questi prodotti isolanti innovativi e rispettosi dell’ambiente hanno superato gli obiettivi iniziali. I prodotti raggiungono una riduzione pari al 50 % nell’energia incorporata e nelle emissioni di CO2, un miglioramento del 25 % nella stabilizzazione idrica, un miglioramento del 20 % nelle proprietà di isolamento e una riduzione del 30 % nei costi del ciclo di vita rispetto ai prodotti isolanti convenzionali. Inoltre, è stato calcolato che il costo di produzione di un pannello ISOBIO per un edificio nuovo è più economico di circa il 56 % rispetto alla sue alternative in Spagna e di circa il 28 % nel Regno Unito. Nel complesso, ISOBIO ha aperto la strada a un’adozione diffusa dei suoi materiali isolanti da costruzione. Una tale transizione verso un isolamento rispettoso dell’ambiente e ad alte prestazioni a una frazione del costo aiuterà il pianeta, il settore dell’edilizia e i portafogli di proprietari di case e aziende.

Parole chiave

ISOBIO, isolamento, canapa, edificio, rispettoso dell’ambiente, materiali isolanti, legante, umidità, termoindurente, costruzione, canapulo, energia, composito, emissioni di CO2, calce viva, argilla, pannello, impronta di carbonio

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione