Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Diversità di percorso senza perdita di qualità per una migliore disponibilità e capacità del servizio

I servizi LMDS (Local Multipoint Distribution Service) si avvalgono di segnali radio per trasmettere segnali vocali, video e dati utilizzando una potenza ridotta e coprendo distanze fino a cinque miglia. Tale tecnologia si basa su un'architettura di rete di tipo cellulare costituita da radio a microonde installate presso l'ubicazione del client e la stazione base del provider.

Economia digitale

Le reti terrestri senza fili sono considerate una soluzione economica per la comunicazione a banda larga e i servizi di radiodiffusione. L'LMDS è uno strumento di comunicazione senza fili basato su due stazioni, in grado di trasmettere elevate quantità di informazioni fra due punti, utilizzando i segnali radio. Questo strumento può essere personalizzato in base alle esigenze del cliente, offrendo facilità di utilizzo, ridotti costi di dispiegamento ed una rapida realizzazione di profitti. Le reti cellulari LMDS che utilizzano la gamma dei 40GHz offrono la possibilità di una notevole larghezza di banda potenziale. Tuttavia, i segnali LMDS a queste frequenze sono influenzati dall'umidità e dalla pioggia, che causano errori nei bit e disturbano il segnale. Il sistema di "path diversity" (diversità del percorso) cerca di contrastare la forte evanescenza dovuta alle precipitazioni localizzate, mediante l'assegnazione di un altro percorso di radiofrequenza (RF) ad una stazione base diversa. I partecipanti al progetto EMBRACE, realizzato nell'ambito del programma IST, hanno affrontato la necessità di diversificare i percorsi all'interno di una rete d'accesso a radiofrequenza per la radiodiffusione, nel caso in cui le condizioni di evanescenza impediscano l'utilizzo della base attuale, ricorrendo alle tecniche MPLS (Multi-Protocol Label Switching). L'MPLS è un sistema di commutazione multiprotocollo mediante l'assegnazione di etichette, che invia informazioni attraverso una rete globale (WAN) in frame o pacchetti. Ciascun frame/pacchetto è provvisto di un'etichetta in base alla quale la rete stabilisce la destinazione del frame. La stazione utente può essere connessa a due o più stazioni fisse. Uno dei percorsi viene definito come flusso diretto, mentre agli altri viene attribuito il ruolo di flusso secondario. Il flusso secondario si attiva quando sul flusso diretto si registra un affievolimento causato dalla pioggia. In questo caso il flusso secondario trasporta i dati attraverso un diverso percorso MPLS etichettato e si ricongiunge con il flusso diretto, lasciando che il "diversity domain" (campo di diversità) selezioni i pacchetti appropriati da un flusso o dall'altro. I flussi secondari verranno disattivati una volta terminato l'effetto di evanescenza dovuto alla pioggia. Il metodo della diversità favorisce l'idea di un'integrazione fra il mercato per le aziende e il mercato di massa: al primo, infatti, è possibile offrire una maggiore disponibilità di servizi e capacità utilizzando un sistema di mercato di massa. La combinazione di meccanismi di diversità e "nomadic" per mezzo di estensioni all'MPLS darebbe luogo ad interessanti procedure di variazione dell'instradamento dei pacchetti.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione