Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

L'Europa conquista l'alto mare

Continuando la sua lunga tradizione marittima, l'Europa sta promuovendo la costruzione navale e il settore della nautica da diporto. Questo garantirà la continuità e la competitività di questa solida industria.

Tecnologie industriali

Per secoli l'Europa è stata un formidabile protagonista nei successi marittimi che hanno consentito esplorazioni e prosperità. Ancora oggi il settore marittimo nell'UE, in particolare la costruzione navale e la tecnologia marina, è piuttosto competitivo su scala globale. Per sostenere la competitività sono necessari continui investimenti in ricerca e sviluppo tecnologico (RTS). Il settore marittimo europeo può competere con successo nei mercati globali concentrandosi sulle tecnologie critiche e dinamiche per prodotti e processi produttivi. Alla luce di ciò il progetto Starnetregio (Starring a trans-regional network of regional research-driven marine clusters), finanziato dall'UE, ha aumentato la capacità dei protagonisti regionali in Croazia (Fiume), in Italia (Friuli Venezia Giulia) e in Slovenia investendo in RTS del settore marittimo. Questo programma prevedeva in particolare attività di RTS nella costruzione navale e negli impianti portuali grazie alla spinta di aree di ricerca regionali, o "cluster". Questi cluster, costituiti con successo dal progetto, comprendono università, centri di ricerca, imprese e autorità regionali pubbliche. Per raggiungere i suoi obiettivi nei 30 mesi di mandato, il progetto ha creato un possibile ambiente cluster istituzionale, mappando i progetti di sviluppo regionale e i principali protagonisti RTS. Ha condotto un'analisi interregionale dei piani di sviluppo e dei protagonisti RTS, consentendo la nascita di un ambiente di ricerca collaborativa transnazionale in futuro. Sono stati inoltre condotti un trasferimento di conoscenze con processi di apprendimento comuni e attività di mentoring tra le parti interessate, nonché lo sviluppo di un piano d'azione congiunto per migliorare l'integrazione tra le parti interessate. L'elaborazione dell'agenda di ricerca transnazionale (TRA) condivisa è stato uno dei risultati più importanti del progetto che ha consentito di integrare i dati raccolti da tutte le aree di ricerca. Di conseguenza la TRA sta continuamente identificando e creando strategie di ricerca concertate per affrontare i bisogni industriali del settore. Contribuisce alla definizione di politiche e programmi RTD comuni e li realizza. La TRA riassume gli interessi e i bisogni comuni delle tre regioni, concentrandosi sulle aree per uno sviluppo ulteriore e potenziando la costruzione navale e l'industria della nautica da diporto. A seguito della TRA, 6 degli 11 partner Starnetregio hanno firmato un accordo quadro per garantire il networking e la cooperazione tra le regioni e tra le parti interessate in ogni regione. Insieme a ciò è stato definito un piano d'azione congiunto, considerato il risultato finale del progetto. Rappresenta una chiara roadmap per provvedimenti e azioni che verranno sviluppati e implementati dai partner Starnetregio dopo la fine del progetto. Questi provvedimenti faranno molto per garantire il vantaggio concorrenziale dell'Europa nel settore marittimo.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione