Skip to main content

The role of p110alpha isoform of PI 3-kinase in oncogenesis and cellular senescence

Article Category

Article available in the folowing languages:

La ricerca sulle isoforme può migliorare il trattamento del cancro

La ricerca che si occupa delle isoforme proteiche oncogene rivela nuovi potenziali obiettivi di intervento sul cancro.

Salute

I mammiferi hanno otto distinte isoforme di fosfatidilinositolo 3-chinasi (PI3K), famiglie di enzimi che partecipano alle funzioni cellulari, ad esempio la crescita, la proliferazione, la differenziazione, la sopravvivenza e l'interazione cellulare; una delle tre isoforme PI3K fondamentali nel cancro è la proteina p110a, in quanto questa isoforma molto spesso è attivata dalla mutazione. Con il progetto PI3K/oncogenesis ("The role of p110alpha isoform of PI 3-kinase in oncogenesis and cellular senescence"), viene studiata la modalità con cui la proteina p110a provvede a questa funzione per comprendere meglio il ruolo di questa isoforma nel cancro umano. I partner del progetto ritengono che questa conoscenza sarà utile per sviluppare terapie razionali per il trattamento delle forme tumorali con eccessiva attivazione di PI3K, per cui il loro principale interesse è capire se l'inibizione di più isoforme PI3K è indispensabile per bloccare la proliferazione e la sopravvivenza delle cellule. Nei primi sette mesi, i ricercatori del Regno Unito hanno scoperto che la perdita di funzionalità della proteina p110a conduce a una particolare forma di senescenza cellulare, mentre le normali cellule diploidi perdono la capacità di dividersi. I ricercatori, quindi, si propongono di proseguire gli studi su questa scoperta sezionando ulteriormente i meccanismi di segnalazione sottostanti di questo processo.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione