Skip to main content

Citizen Visions on Science, Technology and Innovation

Article Category

Article available in the folowing languages:

Le idee della società prevedono un futuro migliore

Un ambizioso progetto UE sta consultando i cittadini di diversi paesi europei per delineare le loro idee sul futuro e trasformarle in realtà. Queste idee verranno incorporate nel prossimo programma quadro dell'UE per un'Europa migliore.

Economia digitale

Il modo migliore per creare una vera società delle conoscenze in Europa e a livello globale prevede il coinvolgimento della società nel processo per consentirle di dar voce ai suoi bisogni e alle sue preoccupazioni. Questo è vero in particolare per quanto riguarda lo sviluppo scientifico e tecnologico (S&T), che trarrà enorme vantaggio da un dibattito democratico potenziato e da un pubblico più partecipe e informato. Conoscenza e innovazione potrebbero diventare le principali fonti di creazione di ricchezza a livello mondiale e la rilevanza sociale di scienza e tecnologia potenzieranno l'economia europea nell'arena globale. Il Settimo programma quadro (7° PQ) dell'UE punta a potenziare il ruolo della società nella ricerca, promuovendone la partecipazione nella definizione di politiche in materia di ricerca e scienza. Questo cambiamento viene rappresentato dal progetto Civisti (Citizen visions on science, technology and innovation), finanziato dall'UE, che studia come la definizione di agende di ricerca rilevanti a proattive possa ottenere vantaggi dalla consultazione dei cittadini. In altre parole le preoccupazioni e le aspettative della società si possono raccogliere e trasformare in importanti agende di ricerca. Per farlo Civisti sta indicando problematiche nuove ed emergenti nella scienza e nella tecnologia in Europa. Sta producendo una serie di opzioni politiche rilevanti per i futuri programmi quadro europei e sta parlando con i cittadini di sette Stati membri. Questo progetto viene supportato dalla capacità analitica di esperti e parti interessate. Civisti ha già costituito pannelli di cittadini in questi sette paesi e li ha aiutati a sviluppare 69 idee future. Una delle principali caratteristiche di queste idee era il trattamento olistico e interdisciplinare delle problematiche future. Dato che il pensiero degli esperti è spesso specializzato, e non olistico, ed è disciplinare, e non interdisciplinare, si prevede che le idee dei cittadini o degli esperti profani offriranno nuove idee e opinioni. Esperti formali e parti interessate possono poi consultare queste idee e produrre un altro metodo per esaminare e interpretare nuove problematiche relative alla politica S&T. Le 69 idee dei cittadini hanno fornito informazioni sulle loro speranze, i loro sogni, le paure e le sfide per la società europea futura. Rappresentano un input diretto unico dei cittadini sulla politica del futuro in riferimento a diverse aree politiche. Offriranno un input diretto per la progettazione della futura politica di ricerca UE e nello specifico per approfondire i programmi quadro europei. In questo modo Civisti produrrà raccomandazioni concrete e dirette per i responsabili politici, supportato dai cittadini, dagli esperti in S&T e dalle parti interessate. I cittadini valuteranno e metteranno in ordine di priorità le raccomandazioni per definire quelle che considerano più importanti per il futuro. Infine il progetto svilupperà e testerà una metodologia innovativa per la partecipazione dei cittadini nel lungo termine. Si tratta di un modo particolarmente efficace per aiutare gli europei a partecipare alla creazione di un mondo migliore in cui vivere.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione