Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

Interfacce utente proiettate per riunioni più divertenti

I ricercatori stanno studiando in che modo le interfacce utente proiettate possono rendere le riunioni e le mostre d'arte più interattive.

Economia digitale

Gli scienziati dell'Università di Edimburgo nel Regno Unito hanno sviluppato interfacce basate su oggetti reali, come fogli di carta, e modalità di interazione modellate su personaggi virtuali proiettati, ovvero animali che strisciano sui muri, per ravvivare la partecipazione a riunioni e da usare in industrie creative e mostre. Con il progetto NIPUI (Natural interaction with projected user interfaces) hanno creato unità di proiezione controllabili per proiettare documenti virtuali su carta reale. Ma, dopo aver costruito un prototipo di questa interfaccia, è diventato subito chiaro che la risoluzione dei proiettori usati non era sufficiente per poter proiettare documenti come fogli virtuali di carta A4 in modo leggibile. Da allora hanno migliorato questo design usando un proiettore ad alta definizione in un secondo prototipo. L'equipe di Edimburgo ha inoltre considerato il potenziamento delle interfacce utente proiettate per consentire di proiettare i personaggi virtuali sulle superfici della stanza. Ritengono che i personaggi virtuali possano fornire un'interfaccia utente "nuova, potente e divertente", in particolare se uniti a tecnologie vocali. Di conseguenza durante il progetto hanno sviluppato un sistema che consente loro di modellare la stanza come serie di superfici che rappresentano le superfici fisiche dove i personaggi vivono. Hanno usato versioni a fumetti degli animali in grado di strisciare sui muri, in particolare i gechi, come personaggi e per aumentare la credibilità ne hanno simulato il movimento, in particolare quello dei piedi, sulla superficie. Per consentire al personaggio di "parlare" hanno usato la sintesi vocale, quindi le labbra del personaggio si muovono in base al discorso. Hanno inoltre usato un altoparlante ipersonico che è un sistema direzionale che si può descrivere come riflettore per il suono per far sembrare che il suono esca dalla bocca del personaggio.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione