Skip to main content

Belgian Researchers Animating Sport and Innovation Links

Article Category

Article available in the folowing languages:

La scienza per il pubblico

Nel 2009 la notte dei ricercatori europei (European Researchers' Night) è stata celebrata in otto città del Belgio, collegando l'attuale ricerca e i ricercatori con il pubblico in modi ingegnosi.

Cambiamento climatico e Ambiente

Spesso la scienza e la ricerca sono percepiti come aree "difficili" da parte del pubblico; Generalmente l'esposizione è limitata agli annunci di progressi o scoperte occasionali attraverso i mass media. Con tanta ricerca e sviluppo in corso, l'Europa ha a lungo cercato di colmare il divario tra conoscenza pubblica e scienza. Una di queste iniziative organizzate in molti paesi europei è la notte dei ricercatori europei, che crea eventi di festa coinvolgenti per presentare e demistificare i progetti scientifici intrapresi dai ricercatori di un paese. In questa luce, il 25 settembre 2009 il progetto Brasil (Belgian researchers animating sport and innovation links), finanziato dall'UE, ha organizzato vari eventi di questo tipo in otto città del Belgio: Bruxelles, Ghent, Kortrijk, Liège, Louvain-la-Neuve, Mechelen, Namur e Redu-Transinne. Gli eventi e le attività prevedevano dimostrazioni, presentazioni e altri mezzi per svelare alcune delle più recenti ricerche scientifiche in corso nel paese. Per raggiungere questo obiettivo, sotto il coordinamento dell'Istituto belga per la politica scientifica, nove partner si sono riuniticon con sei università, una scuola superiore e l'organizzazione non-profit Flanders Technology International. Quest'ultima ha ospitato attività scientifiche presso la Technopolis di Mechelen, mentre un organismo privato, Creaction, ha ospitato attività svolte presso l'Euro Space Center a Redu-Transinne. In parallelo, varie università e college in tutto il paese hanno collaborato per la buona riuscita dell'evento. Ogni partner ha definito il proprio programma di attività e ha lanciato la propria campagna pubblicitaria attraverso giornali e radio locali, tra gli altri, adottando il modello comune del progetto. Il programma generale delle attività era vario, composto da giochi, quiz, esperimenti interattivi, dimostrazioni, scoperte sul posto e visite guidate. Le attività proposte offrivano al pubblico l'opportunità di incontrare di persona i ricercatori e discutere di qualsiasi argomento, anche quelli non legati alla scienza. Oltre a tutte queste attività, è stato organizzato un concorso di poster, invitando gli artisti in erba a creare poster per la notte dei ricercatori 2010. I poster sono stati raccolti ed esposti in tutte le sedi della manifestazione e i vincitori del concorso sono stati annunciati subito dopo l'evento del 2009. Il progetto Brasil ha migliorato il riconoscimento pubblico del lavoro dei ricercatori e del loro ruolo nella società, comunicando l'importanza della ricerca scientifica al grande pubblico. Ha offerto a un vasto pubblico l'opportunità di avvicinarsi ai ricercatori, non solo nel loro ambiente professionale ma anche in situazioni quotidiane dove hanno potuto mostrare il loro aspetto umano. Complessivamente, il progetto ha stabilito una fiducia tra il pubblico e la scienza, illuminando la gente sui progetti scientifici in maniera coinvolgente. L'evento è certamente riuscito a raggiungere i suoi obiettivi e può essere utilizzato come modello per analoghe iniziative in altri paesi.

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione