Skip to main content

Diffuse-Optical Monitor of Cerebral Hemodynamics after rtPA Administration in Acute Ischemic Stroke

Article Category

Article available in the folowing languages:

Un monitoraggio puntuale per ridurre le lesioni da ictus

L'ictus ischemico, ovvero un'occlusione in un'arteria nel cervello, deve essere sottoposto a trattamento medico immediato. Un progetto dell'UE ha sviluppato una strumentazione per monitorare lo sviluppo cruciale degli effetti dell'ictus in pronto soccorso.

Salute

L'ictus ischemico costituisce la causa principale della disabilità a lungo termine in Europa e negli Stati Uniti. Nonostante gli esiti fausti del trattamento impiegato attualmente, vale a dire l'attivatore ricombinante del plasminogeno tissutale (rtPA), circa la metà di tutti i pazienti risultano soggetti a morbilità. Ai chirurghi occorrono informazioni immediate riguardo alla creazione di una nuova pervietà nel sito del coagulo, un processo denominato ricanalizzazione. Il progetto RTPAMON ("Diffuse-optical monitor of cerebral hemodynamics after rtPA administration in acute ischemic stroke") ha riunito fisici biomedici e neurologi clinici, nell'intento di sviluppare un'apparecchiatura idonea. I ricercatori hanno sviluppato tre generazioni di apparecchiature di monitoraggio. I risultati positivi ottenuti con la prima hanno consentito di fissare l'intervallo dell'indice di reattività cerebrovascolare (CVR) sano in volontari sani. RTPAMON ha messo a confronto misure di ottica diffusa con misure della strumentazione a ultrasuoni con Doppler transcranico. La seconda fase ha risolto i problemi emersi nella prima fase espressi nei commenti. Gli studi che hanno utilizzato la seconda generazione hanno compilato i dati sui cambiamenti in termini di CRV dovuti a lesioni nelle arterie carotidi, confrontandoli di nuovo con individui sani. Sono state rilevate differenze significative nella risposta microvascolare e macrovascolare. Poiché il dispositivo di seconda generazione è disponibile per l'uso ospedaliero, RTPAMON ha erogato la formazione sul relativo utilizzo ai neurologi che hanno collaborato. I dottori hanno raccolto dati da un gruppo di pazienti durante la prima gestione in pronto soccorso, che comprendeva la somministrazione di rtPA. Lo sviluppo del macchinario di terza generazione ha portato alla costituzione di una società spin-off, denominata HemoPhotonics. La nuova configurazione commercializzerà la tecnologia per molteplici applicazioni.

Parole chiave

Ictus ischemico, rtPA, ricanalizzazione, apparecchiatura di monitoraggio, indice di reattività cerebrovascolare, Doppler

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione