Skip to main content

Article Category

Article available in the folowing languages:

I servizi sanitari europei per la demenza

L’invecchiamento della popolazione europea aumenta di pari passo con l’incidenza della demenza. I sistemi di assistenza sanitaria devono essere in grado di fornire cure convenienti e di alta qualità per soddisfare le esigenze a lungo termine di chi soffre di demenza.

Salute

Il progetto RIGHTTIMEPLACECARE, finanziato dall’UE, ha lavorato allo sviluppo di linee guida delle migliori pratiche per queste cure a lungo termine. I ricercatori di otto paesi europei con conoscenze specialistiche multidisciplinari hanno unito le forze per compiere uno studio comparativo transnazionale sulla cura della demenza in Europa. Sono stati raccolti dati di ricerca clinica sull’assistenza a domicilio formale e l’assistenza infermieristica a lungo termine attraverso sondaggi con persone affette da demenza e i loro assistenti informali, colloqui con gruppi di persone affette da demenza e con i loro assistenti formali e informali, comitati di esperti e revisione della letteratura esistente. Gli aspetti studiati riguardavano le condizioni di vita, la qualità dell’assistenza infermieristica, la transizione alle cure istituzionali, i sistemi di welfare europei e i sistemi di supporto agli assistenti sanitari. I risultati hanno rivelato una considerevole diversità dei livelli di competenza infermieristica, qualità della vita, qualità dell’assistenza e oneri per gli assistenti informali nei diversi paesi. Regno Unito, Paesi Bassi e Svezia avevano linee guida chiare per l’assistenza della demenza, mentre Estonia, Germania e Spagna consideravano soltanto l’assistenza per gli anziani in generale. In tutti i paesi partecipanti lo standard era un approccio alle cure orientato alla famiglia e alla singola persona. I settori da affrontare riguardano la pianificazione proattiva dell’assistenza, il supporto agli assistenti e gli interventi, nonché le cure palliative per le persone con demenza. I ricercatori hanno inoltre valutato l’impatto economico della transizione dall’assistenza a domicilio all’assistenza infermieristica a lungo termine. Sono state osservate enormi differenze nei costi, stime dei costi e trattamento della demenza grave tra i vari paesi. Aumentare e mettere a disposizione servizi di cura comunitari potrebbe migliorare notevolmente le cure, riducendo al contempo i costi. In certi casi, ciò permetterebbe inoltre di fornire assistenza domiciliare per un periodo più lungo. Le attività di RIGHTTIMEPLACECARE hanno evidenziato i settori che richiedono miglioramenti per ottenere un’assistenza a lungo termine ottimale ed economicamente sostenibile per le persone affette da demenza in Europa. Le scoperte hanno portato alla formulazione di linee guida di buone pratiche che saranno preziose per le parti interessate coinvolte nei processi decisionali e politici. I risultati del progetto hanno inoltre spianato la strada per ulteriori ricerche sull’assistenza a chi soffre di demenza.

Parole chiave

invecchiamento, demenza, sanità, linee guida, assistenza a domicilio, assistenza infermieristica, sondaggio, intervista, cure palliative, comunità

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione