Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Consiglio Energia dell'11 maggio 1998

I ministri dell'energia dell'Unione europea si sono riuniti l'11 maggio 1998 a Bruxelles dove hanno discusso alcune questioni relative alla politica energetica dell'Unione europea. Nel corso della riunione è stata adottata la direttiva concernente le norme comuni per il merca...

I ministri dell'energia dell'Unione europea si sono riuniti l'11 maggio 1998 a Bruxelles dove hanno discusso alcune questioni relative alla politica energetica dell'Unione europea. Nel corso della riunione è stata adottata la direttiva concernente le norme comuni per il mercato interno del gas naturale, a seguito dell'accettazione da parte del Parlamento, in seconda lettura, della posizione comune del Consiglio. Si prevede che questa direttiva entri in vigore nelle prossime settimane, 20 giorni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale delle Comunità europee. stato raggiunto l'accordo politico sulla struttura e sui componenti del programma quadro pluriennale sull'energia (1998-2002). Tale programma raggrupperebbe in un'unica struttura gli attuali programmi nel settore dell'energia, quali SAVE II, ALTENER e SYNERGY, creando un quadro favorevole a una politica energetica comunitaria più concentrata e integrata. I ministri non hanno preso in esame la dotazione di bilancio relativa alla proposta di programma preferendo, prima di avviare la discussione su questo aspetto, attendere l'adozione del parere da parte del Parlamento. Un aperto dibattito sull'energia e sull'ambiente è pervenuto alla conclusione che vi era un evidente consenso generale sui rapporti intercorrenti tra politica ambientale e politica energetica e sul ruolo sempre più importante delle fonti energetiche rinnovabili per l'approvvigionamento. stata sottolineata anche l'importanza di adottare e attuare politiche comuni e coordinate nel settore dell'energia e, inoltre, l'esigenza di misure specifiche per dare attuazione ai requisiti dettati dal Protocollo di Kyoto. Il 30 aprile 1998, dopo la seconda lettura da parte del Parlamento, è stato approvato il programma ALTENER II volto alla promozione delle fonti energetiche rinnovabili. stato raggiunto l'accordo su una dotazione di bilancio indicativa di 22 milioni di ECU e l'adozione ufficiale del programma è prevista nelle prossime settimane. Il Consiglio ha adottato una Dichiarazione ministeriale nella quale si concorda che il partenariato Euro-Mediterraneo nel settore dell'energia dovrebbe essere basato su obiettivi che comprendono la sicurezza dell'approvvigionamento, la competitività dell'industria energetica e la protezione dell'ambiente. stato trovato l'accordo anche sul piano d'azione a medio termine per il Forum Euro-Mediterraneo nel settore dell'energia (1998-2002), che propone specifiche misure per la messa a punto di future collaborazioni tra l'Unione europea e i partner mediterranei nel settore dell'energia. Chris Papoutsis, Commissario europeo responsabile dell'energia, ha inoltre presentato relazioni concernenti il mercato interno dell'elettricità, il riesame degli aiuti statali al settore carboniero e lo stato di avanzamento del Trattato sulla Carta europea dell'energia.

Articoli correlati