Skip to main content

EUropean TRanslational training for Autoimmunity & Immune manipulation Network

Article Category

Article available in the folowing languages:

La rete europea delle malattie infiammatorie

Circa il 5-8 % della popolazione soffre di malattie infiammatorie immuno-mediate (IMID). Comprendere quali sono i fattori che determinano la patogenesi infiammatoria può aiutare a progettare nuovi approcci terapeutici.

Ricerca di base
Salute

Le IMID come l’artrite idiopatica giovanile (AIG) sono disordini cronici che insorgono nell’infanzia e che provocano grave morbilità e disabilità a lungo termine. Attualmente, per l’AIG e per altre IMID giovanili non esistono cura sicure ed economiche e nessuna delle terapie approvate è adatta all’uso pediatrico. I bambini che soffrono di queste malattie devono assumere per tutta la vita medicinali che comportano gravi effetti collaterali. È quindi necessario migliorare le tecnologie di diagnostica, sviluppare strumenti predittivi della risposta ai trattamenti e trovare interventi terapeutici innovativi e specifici. In questa prospettiva, l’iniziativa EUTRAIN, finanziata dall’UE, ha riunito i più importanti esperti nel settore della ricerca sull’AIG. Le attività del progetto si sono concentrate sull’AIG, poiché questa malattia comprende vari sottogruppi ben definiti con patogenesi immunitarie diverse e i risultati del lavoro potrebbero comportare vantaggi diretti anche per altre IMID. Il progetto ha anche incluso la formazione di giovani scienziati che proseguiranno la ricerca sulle IMID e contribuiranno allo sviluppo di approcci innovativi per la diagnosi e il trattamento. Il programma di formazione è stato coordinato dall’ Istituto Eureka per la medicina traslazionale e si è concentrato sull’istruzione dei ricercatori selezionati sulla medicina traslazionale, lo sviluppo delle carriere e l’acquisizione di competenze complementari, come comunicazione di rete, pensiero critico e risoluzione dei problemi. Corsi di formazione, inoltre, sono stati offerti dai partner EUTRAIN, tra cui un workshop sull’imaging dei topi e un corso di formazione medica online introduttivo alla medicina traslazionale. Dal punto di vista scientifico, il progetto ha ottenuto importanti risultati nell’identificazione dei nuovi metodi per l’induzione della tolleranza immunitaria con un sistema basato principalmente sulla manipolazione cellulare e molecolare delle cellule T regolatorie. I ricercatori di EUTRAIN hanno combinato le conoscenze immunologiche con le più recenti tecniche di imaging mentre gli studi sulle coorti cliniche hanno costituito la base per l’identificazione dei biomarcatori IMID. Il team EUTRAIN ha inoltre creato un algoritmo computazionale per l’utilizzo di nuovi strumenti di imaging. Nel complesso, l’iniziativa EUTRAIN è riuscita a offrire un programma scientifico e di formazione conciso sulla medicina traslazionale delle IMID, con importanti risultati scientifici. In particolare, il programma didattico che è stato elaborato faciliterà la continuità della ricerca sulle IMID da parte di scienziati opportunamente formati, con ripercussioni positive in vista di approcci innovativi alla diagnostica e al trattamento di queste patologie.

Parole chiave

Malattie infiammatorie immuno-mediate, artrite idiopatica giovanile, EUTRAIN, tolleranza, cellule T regolatorie

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione

Progressi scientifici
Cambiamento climatico e Ambiente
Società
Salute

29 Novembre 2022