Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

La Fondazione europea della scienza raccomanda la ricerca sulle cellule staminali e la clonazione terapeutica

La Fondazione europea della scienza (ESF) ha redatto un documento politico nel quale raccomanda la realizzazione di studi sulle cellule staminali provenienti da embrioni e da adulti, a scopo di clonazione terapeutica, ma non riproduttiva. Il documento elenca dieci raccomanda...

La Fondazione europea della scienza (ESF) ha redatto un documento politico nel quale raccomanda la realizzazione di studi sulle cellule staminali provenienti da embrioni e da adulti, a scopo di clonazione terapeutica, ma non riproduttiva. Il documento elenca dieci raccomandazioni, nel tentativo di affrontare interrogativi di natura sia etica che scientifica. "Poiché la conoscenza scientifica in materia di cellule staminali umane si trova ancora in una fase iniziale, in questo momento si ritiene essenziale consentire ricerche sulle cellule staminali provenienti da embrioni, tessuti fetali e da adulti, al fine di determinare il potenziale dei diversi tipi di cellule", scrive Enric Banda, segretario generale dell'ESF. Ciononostante, aggiunge Banda, per garantire che questo tipo di ricerca venga opportunamente regolamentata e controllata, è essenziale procedere all'emanazione di leggi. Il documento definisce le differenze normative esistenti tra i vari paesi una "fonte di preoccupazione" e raccomanda "l'adozione, quanto prima, di misure adeguate". La raccomandazione aggiunge che "nel momento in cui sarà possibile sviluppare terapie a partire dallo studio delle cellule staminali, i pazienti di tutti i paesi vorranno utilizzare i risultati ottenuti. L'ESF raccomanda ai paesi europei di tener conto di tale fattore nella definizione dei loro quadri normativi relativi a questo tipo di ricerca". La Fondazione raccomanda inoltre di limitare lo studio degli embrioni chimerici, ovvero di embrioni originati dalla fusione di un nucleo proveniente da un mammifero e di un ovocita proveniente da specie diversa, alle specie non umane e ai casi in cui vi sia una giustificazione etica, per esempio di fronte al rischio di estinzione. Per quanto concerne i finanziamenti, l'ESF sottolinea come la comunità scientifica necessiti di fondi adeguati, messi a disposizione dagli organismi pubblici, al di fuori del settore commerciale, per mantenere il passo con gli sviluppi ottenuti in tale settore. Infine, l'ESF riconosce la necessità di una revisione costante della regolamentazione e della legislazione in materia, alla luce dei progressi scientifici. La Fondazione si impegna a garantire un regolare aggiornamento del suo documento, al fine di riflettere i cambiamenti scientifici e normativi intervenuti.