Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Una nuova piattaforma on line facilita la composizione delle controversie commerciali

Un progetto finanziato dall'Unione europea sugli strumenti di mediazione elettronica troverà ben presto applicazione con il lancio della "E-Arbitration-T", una nuova piattaforma on line per la composizione delle controversie commerciali. Il consorzio paneuropeo responsabile d...

Un progetto finanziato dall'Unione europea sugli strumenti di mediazione elettronica troverà ben presto applicazione con il lancio della "E-Arbitration-T", una nuova piattaforma on line per la composizione delle controversie commerciali. Il consorzio paneuropeo responsabile del progetto, finanziato nell'ambito della sezione IST (Tecnologie della società dell'informazione) del quinto programma quadro, afferma che la piattaforma "E-Arbitration-T" consentirà ai centri di composizione delle controversie di offrire servizi on line alla velocità e all'elevata qualità richieste dall'attuale mondo imprenditoriale. Il sistema offre una vasta gamma di strumenti multimediali, compresi testi interattivi, supporti audio e per videoconferenza, che consentono a tutte le parti coinvolte nella controversia (attori, convenuti, arbitri, traduttori ed esperti) di stabilire un contatto reciproco diretto. Il consorzio afferma che la sicurezza e la confidenzialità sono garantite dal proprio sistema di firme elettroniche e pagamenti on line. La piattaforma "E-Arbitration-T", inoltre, offre un sostegno elettronico per una "gestione intelligente dei casi e una guida sulle tappe da seguire", nonché una "mappa di casi accessibile e adeguata alle esigenze della disputa in corso". "E-Arbitration-T" è un sistema software adatto ai Centri di Arbitrariato e di Mediazione sia piccoli che grandi, appositamente progettato per un utilizzo economicamente vantaggioso da parte dei centri che trattano una mole ridotta di casi aventi come parti in causa le piccole e medie imprese (PMI).