Skip to main content

Sweet Pepper Harvesting Robot

Article Category

Article available in the folowing languages:

Raccoglitori robotizzati di peperoni più vicini alla commercializzazione

Il progetto SWEEPER, finanziato dall’UE, ha compiuto passi da gigante nello sviluppo della tecnologia di raccolta del peperone, incorporando tutta la catena di produzione, e spera di portare presto la sua tecnologia sul mercato di massa.

Alimenti e Risorse naturali

La raccolta di ortaggi in serra in condizioni di umidità e di alta temperatura può essere un’attività difficile, sgradevole e ripetitiva, tutti fattori alla base dell’attuale declino nella disponibilità di lavoratori agricoli a raccogliere verdure come peperoni. Oggi, molti agricoltori stanno cercando di risolvere questo problema e di ridurre i loro costi automatizzando la manodopera. La tecnologia, come i dispositivi robotizzati di raccolta del peperone, è stato sviluppata, ma non è ancora pronta per il mercato. Il progetto SWEEPER, finanziato dall’UE, mira a colmare il divario tra il laboratorio e il mercato appianando i problemi negli attuali dispositivi di raccolta prototipo. Il progetto quindi spera di mettere sul mercato per la prima volta robot di raccolta per la serra, contribuendo a garantire il ruolo dell’Europa come leader a livello mondiale nella robotica agricola. Superamento delle sfide per raggiungere il mercato “La riduzione della forza lavoro ha messo grande pressione sulla competitività del settore delle serre europee. Ci auguriamo di sviluppare la tecnologia che impedirà alla produzione alimentare delle serre di migrare al di fuori dell’Europa a causa dell’aumento previsto del 40 % nei costi del lavoro nel prossimo decennio,” afferma il coordinatore del progetto SWEEPER Jos Balendonck dall’Università di Wageningen nei Paesi Bassi. Finora, i sistemi di raccolta robotica non sono stati commercializzati. Gli ostacoli che li bloccano includono il ritmo lento della tecnologia attuale, che ha un tasso di successo del 33 % circa e richiede una media di 94 secondi per la raccolta di un frutto o di un ortaggio. Inoltre, i dispositivi di raccolta robotizzati di oggi non sono abbastanza robusti, sono difficili da controllare e non sono sufficientemente integrati nella logistica post-raccolta. Partire dalle innovazioni del passato Lo stesso SWEEPER si basa su un precedente progetto finanziato dall’UE, CROPS. I ricercatori di CROPS hanno sviluppato un dispositivo di raccolta prototipo di peperoni e brevettato una pinza che può afferrare e tagliare i peperoni. Il sistema è anche in grado di effettuare diverse attività tra cui la raccolta di mele e uva, e la spruzzatura. Nel periodo invernale 2016-2017, SWEEPER ha migliorato la tecnologia di raccolta del peperone di CROPS mediante la costruzione di sensori e l’avanzamento degli algoritmi per migliorare la localizzazione della frutta e il rilevamento dello stato maturazione della frutta. Il robot è ora in grado di rilevare gli ostacoli e può calcolare un percorso senza collisioni verso il frutto, consentendo il massimo spazio libero per afferrare e tagliare il frutto. Il team del progetto ha inoltre migliorato il software utilizzato per il controllo del sistema di raccolta e ha realizzato piani per automatizzare la logistica di imballaggio post-raccolta di frutta e e verdura. SWEEPER sta ora finalizzando un secondo dispositivo di raccolta prototipo che sarà testato nell’estate del 2017. Balendonck auspica che per la stagione di coltivazione del 2018, il sistema sarà molto migliorato, avvicinandosi alla commercializzazione. Nel frattempo, SWEEPER sta anche prendendo in considerazione fattori come l’accettazione della tecnologia da parte dei coltivatori. Ha formato un quadro di consigli per coltivatori europei in modo tale che gli agricoltori possano dare un feedback. Il progetto ha inoltre studiato i diversi tipi di coltivazione delle serre e ha scoperto che i sistemi di coltivazione a singola fila sono i più adatti per il prelievo automatizzato poiché incrementano la visibilità e l’accessibilità della frutta. SWEEPER è progettato per i peperoni, una coltura europea di alto valore con un raccolto europeo stimato di 1,9 miliardi di kg all’anno. Tuttavia, la tecnologia può essere facilmente modificata e trasferita ad altre colture. Intanto, Balendonck si aspetta di realizzare altri miglioramenti, come l’aggiunta di sensori in grado di rilevare il contenuto di vitamine, i livelli di dolcezza, la durata di conservazione prevista della frutta e la capacità di fornire avanzati avvisi di malattie delle colture.

Parole chiave

SWEEPER, sistemi di raccolta robotica, peperoni, CROPS

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione