Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Un primo anno positivo per gli autobus con pile a combustibile del progetto CUTE

Per oltre un anno gli autobus con pile a combustibile sviluppate nell'ambito del progetto CUTE, finanziato dal Quinto programma quadro (5PQ) dell'UE, hanno funzionato in dieci città europee e a Perth. Nel primo anno di funzionamento, la flotta di tre automezzi assegnata a Lo...

Per oltre un anno gli autobus con pile a combustibile sviluppate nell'ambito del progetto CUTE, finanziato dal Quinto programma quadro (5PQ) dell'UE, hanno funzionato in dieci città europee e a Perth. Nel primo anno di funzionamento, la flotta di tre automezzi assegnata a Londra ha percorso oltre 37.000 chilometri ed è rimasta in servizio per oltre 3.400 ore, e l'azienda di trasporti londinese ne ha sottolineato l'affidabilità. 'London Buses considera un grande successo il primo dei due anni del progetto di autobus con pile a combustibile. Gli autobus si sono dimostrati estremamente affidabili e sono divenuti molto popolari tra i passeggeri, che hanno apprezzato i notevoli vantaggi ambientali della tecnologia delle pile a combustibile e gli spostamenti silenziosi e scorrevoli dei mezzi', ha detto Mike Weston, direttore delle operazioni di London Buses. Tre trial sono un'indicazione positiva del fatto che le pile a idrogeno possono offrire in futuro un'alternativa al diesel', ha dichiarato Weston. 'L'elevato costo dei veicoli rappresenta per ora un grosso ostacolo, ma se il governo continuerà a sostenerla, questa promettente tecnologia offrirà in futuro una valida alternativa', ha aggiunto. Gli autobus sono diventati molto popolari tra i passeggeri e i conducenti. L'autista di uno dei mezzi, Sultan Dar, ha detto che gli vengono spesso chieste informazioni sui vantaggi degli autobus con pile a combustibile e che i suoi passeggeri considerano con favore la prova. 'Sono fiero di svolgere un ruolo importante nel test, perché questa tecnologia aiuterà positivamente il nostro ambiente. È qualcosa di cui potrò parlare ai miei nipotini!', ha detto Dar. Londra è stata uno dei nove partner iniziali del progetto, ampliatosi poi con l'adesione di Reykjavik e di Perth. Gli altri partner sono: Amburgo, Amsterdam, Barcellona, Londra, Lussemburgo, Madrid, Oporto, Stoccarda e Stoccolma. Il progetto vuole dimostrare che è possibile dar vita a un sistema di trasporti pubblici innovativo, energeticamente efficiente, e non inquinante. I test nelle varie città permetteranno di comprendere meglio la capacità degli autobus con pile a combustibile di lavorare con differenti temperature, topografie e livelli di traffico.