Skip to main content

Article Category

Notizia

Article available in the folowing languages:

Nuovo partenariato tra ASE e Russia

L'ASE (Agenzia spaziale europea) ha firmato con la Federazione russa un accordo di collaborazione a lungo termine e di partenariato per lo sviluppo, la realizzazione e l'uso di lanciatori. L'accordo, concluso il 19 gennaio a Mosca, rientra nel quadro dell'attuale accordo tra...

L'ASE (Agenzia spaziale europea) ha firmato con la Federazione russa un accordo di collaborazione a lungo termine e di partenariato per lo sviluppo, la realizzazione e l'uso di lanciatori. L'accordo, concluso il 19 gennaio a Mosca, rientra nel quadro dell'attuale accordo tra i due partner per cooperare nell'esplorazione e nell'uso dello spazio esterno. Il nuovo accordo di collaborazione ha due obiettivi: l'uso del lanciatore russo Soyuz dallo spazioporto europeo nella Guyana francese, e la cooperazione nella ricerca e sviluppo di futuri lanciatori. Il programma 'Soyuz nello spazioporto europeo' prevede la costruzione di nuove strutture per il lancio delle Soyuz dalla Guyana francese, e una serie di modifiche per consentire al vettore russo di partire dalla base europea di Kourou. Il finanziamento di questo programma opzionale dell'ASE è stato garantito dalla partecipazione di vari Stati membri dell'agenzia e da un prestito supplementare concesso a Arianespace dalla BEI (Banca europea d'investimento). I lavori di costruzione dello spazioporto per la Soyuz sono già in corso, e il primo lancio è previsto nel 2007. La seconda parte dell'accordo concerne lo sforzo comune tra ASE e Russia per sviluppare le tecnologie necessarie alla futura generazione di lanciatori. Gl'ingegneri russi ed europei lavoreranno insieme per creare motori a combustibile liquido riutilizzabili, stadi intermedi riutilizzabili, e veicoli sperimentali. L'ASE spera di sviluppare una nuova generazione di lanciatori entro il 2020.

Paesi

Russia