Skip to main content

Design of polyPEPTIdes diblock copolymers as emulsifiers to produce safe, controlled and reliable novel stimuli-responsive nanoCAPSules for skin care applications

Article Category

Article available in the folowing languages:

Nano-capsule: una soluzione più intelligente per la cura della pelle

I ricercatori del progetto PEPTICAPS, finanziato dall’UE, stanno utilizzando nano-capsule per il trattamento di condizioni comuni quali la dermatite allergica e irritante, la pelle danneggiata dal sole e la pigmentazione della pelle.

Tecnologie industriali
Ricerca di base

Le nanotecnologie hanno il potenziale per rivoluzionare l’assistenza sanitaria. Prendiamo per esempio le nano-capsule. Questi gusci su scala nanometrica esistono in dimensioni minuscole, da 10 nm a 1 000 nm, e rappresentano una nuova frontiera per la somministrazione di farmaci. Il farmaco viene inserito nella cavità della nano-capsula, la quale è circondata da una membrana polimerica biocompatibile che rilascia gli ingredienti attivi su richiesta. Nella cura della pelle, le nano-capsule potrebbero essere utilizzate per il trattamento di condizioni comuni quali la dermatite allergica e irritante, la pelle danneggiata dal sole e la pigmentazione della pelle. Ma prima che l’utilizzo di prodotti contenenti principi attivi nano-incapsulati possa diventare una realtà, essi devono essere sviluppati, testati e convalidati ed è qui che entra in gioco il progetto PEPTICAPS, finanziato dall’UE. «Il nostro obiettivo era quello di facilitare l’uso di nano-capsule nei prodotti cosmetici dimostrando che nanomateriali ben progettati sono sicuri e mostrando il valore aggiunto che le nanotecnologie possono portare ai prodotti attuali», afferma il dott. Damien Dupin, coordinatore del progetto PEPTICAPS. «Grazie al nostro lavoro, PEPTICAPS è ora posizionato come un nuovo ingrediente cosmetico, sicuro e intelligente». Nano-capsule che sentono la tua pelle Durante il progetto, i ricercatori hanno sviluppato e convalidato una nuova famiglia di nano-capsule sicure e sensibili agli stimoli, progettate per trasportare principi attivi fragili e naturali, quali vitamine ed estratti. Queste nano-capsule sono incorporate, ad esempio, nelle creme cosmetiche. Quando l’utilizzatore applica la crema sulla sua pelle, la tecnologia PEPTICAPS sfrutta i cambiamenti indotti dalla pelle danneggiata (come un cambiamento nel pH e la presenza di enzimi) per rilasciare i principi attivi della nano-capsula dove la pelle ne ha più bisogno. «A differenza della tradizionale tecnologia dei liposomi, che non ha alcun controllo sul rilascio, grazie alla sua membrana polimerica intelligente, PEPTICAPS adatta la somministrazione attiva del farmaco in modo personalizzato», afferma Dupin. Oltre alle nano-capsule stesse, i ricercatori del progetto hanno anche sviluppato un nuovo strumento software per prevedere la tossicità dei nanomateriali a base di polimeri. «Sebbene strumenti simili siano già disponibili, tendono ad essere più appropriati per le particelle inorganiche», spiega Dupin. «Per la prima volta, lo strumento è stato adattato ai nanomateriali basati su polimeri, una modifica che avrà sicuramente un grande impatto sullo sviluppo ulteriore dei nanomateriali». Da PEPTICAPS a EMISSARY Non solo il progetto ha prodotto una soluzione in grado di trattare meglio le condizioni comuni della pelle, ma ha anche dimostrato come questa soluzione possa essere prodotta su scala industriale e in conformità alle normative cosmetiche e di sicurezza. «In soli tre anni, siamo riusciti a passare da una dimostrazione di concetto a un prodotto completamente brevettato pronto per il mercato», afferma Dupin. I partner del consorzio hanno fondato EMISSARY Cosmetics, una nuova società che commercializzerà i prodotti sviluppati durante il progetto PEPTICAPS. La società detiene i diritti esclusivi sulla commercializzazione delle nano-capsule con principi attivi sviluppati durante il progetto e un servizio di incapsulamento completo. «Attraverso EMISSARY, ci si aspetta che PEPTICAPS sostituisca la tecnologia dei liposomi, diventando così lo standard di riferimento per l’incapsulamento nel mondo cosmetico e offrendo un prodotto migliore ai clienti», aggiunge Dupin.

Parole chiave

PEPTICAP, nano-capsule, nanotecnologie, cura della pelle

Scopri altri articoli nello stesso settore di applicazione