European Commission logo
italiano italiano
CORDIS - Risultati della ricerca dell’UE
CORDIS

Article Category

Notizie
Contenuto archiviato il 2023-03-02

Article available in the following languages:

Progetto UE affronta il problema dell'obesità in vertiginosa ascesa in Europa

«Rispetto agli Stati Uniti, dove il fenomeno dell'obesità è iniziato negli anni '80, in Europa la sua diffusione è aumentata vertiginosamente negli ultimi dieci anni. Questo rende l'obesità un vero e proprio problema medico che l'Europa deve affrontare», ha dichiarato Wim H.M....

«Rispetto agli Stati Uniti, dove il fenomeno dell'obesità è iniziato negli anni '80, in Europa la sua diffusione è aumentata vertiginosamente negli ultimi dieci anni. Questo rende l'obesità un vero e proprio problema medico che l'Europa deve affrontare», ha dichiarato Wim H.M. Saris, coordinatore di uno dei più grandi e ambiziosi progetti sull'obesità. Il progetto DiOGenes (Dieta, Obesità e Geni), finanziato dall'Unione europea, sta esaminando i fattori dietetici, genetici, fisiologici e psicologici sottesi a tale condizione, al fine di provare a invertire la tendenza dell'obesità, che attualmente colpisce il 10% della popolazione europea e costituisce circa il 5% dei bilanci sanitari del continente. Sebbene gli scienziati concordino nell'affermare che l'obesità è determinata in larga parte da fattori genetici, l'attuale diffusione dipende anche da fattori relativi allo stile di vita, tra cui una dieta scadente o inappropriata e lo scarso esercizio fisico. Secondo i partner del progetto, dato il patrimonio genetico degli esseri umani, nelle condizioni attuali è praticamente impossibile per loro regolare efficacemente l'assunzione di cibo. Il progetto sarà pertanto incentrato sull'analisi del ruolo dei carboidrati e dell'elevato contenuto proteico nel raggiungimento della sazietà o nella sensazione di essere sazi. Una banca del DNA di circa 13 000 persone costituirà la base per le indagini iniziali, e ulteriori analisi includeranno lo studio di intervento dietetico a lungo termine in otto paesi europei, prendendo in esame tutte le famiglie con componenti sia di peso normale che obesi. Questa fase del progetto prevede due supermercati selezionati per la ricerca, a Copenaghen (Danimarca) e Maastricht (Paesi Bassi), in cui le famiglie «compreranno» i prodotti alimentari e le informazioni saranno registrate in una banca dati al fine di stabilire la composizione dei nutrienti. In questo modo, il progetto svilupperà un metodo per prevedere i cambiamenti di peso degli individui in rispetto a diversi elementi nutritivi. Ciò consentirà inoltre ai ricercatori di determinare diete personalizzate per le famiglie. Infine, l'obiettivo del progetto quinquennale sarà sviluppare prodotti alimentari innovativi graditi ai consumatori e che contengano gli ingredienti giusti per risvegliare il senso di sazietà, limitando quindi l'assunzione di cibo. Il progetto è finanziato a titolo del Sesto programma quadro (6PQ) dell'Unione europea nell'ambito della priorità «Qualità e sicurezza alimentare».

Paesi

Danimarca, Paesi Bassi